Una carretta di .. caretta

Dopo la liberazione dei giorni scorsi oggi altre 2 tartarughine della specie caretta-caretta sono
state liberate in mare dalla Protezione Civile di Numana.
Il dott. Luca Amico, che è anche un amico , ha spiegato ai numerosi bagnanti entusiasti alcune caratteristiche di questa specie che cibandosi anche di meduse a volte confonde le buste di plastica che vengono avventatamente gettate in mare  e rischiano il soffocamento.
Che esiste un centro specializzato, unico del genere, nella cura di specie marine ferite e spiaggiate
in quel di Riccione e che Numana agisce a sostegno nella loro rimessa a .. nuovo .. in libertà.
Al momento ne sono "ricoverate" una sessantina, anche di grandi dimensioni, infestate da parassiti detti dente di cane e per liberarle, ha detto il dott. Amico, bisogna fare molta attenzione affinchè l'infezione non si propaghi all'interno del carapace ..
Bene approfitto per salutare gli amici della locale Protezione Civile con in testa naturalmente Luca e augurarvi una buona visione



Commenti

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971