Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2010

Per Pasqua Numana si fa bella

Immagine
Come ogni anno l'arrivo della Pasqua è per Numana un pre-inizio stagione, nel senso che molti vengono approfittando delle feste per visitarla, magari per la prima volta, altri approfittano per dare aria alle case acquistate per il periodo estivo e rimaste chiuse tutto l'inverno, altri ancora, la maggioranza, dai paesi limitrofi come consuetudine piacevole di passeggiare per il borgo o lungo il mare e spesso assaporando un buon gelato. E così come ogni anno Numana si fa bella, pulisce le spiagge, riapre i battenti delle tante attività commerciali e si prepara ad accogliere i primi villeggianti. Nelle foto che seguono e che possono essere ingrandite, alcuni scorci colti in una giornata particolarmente mite …  uno scorcio del porto e della spiaggiola di Numana Alta i lucchetti dell'amore a Piazza Nuova  …  sott' a Santa .. scogliera sommersa sotto alla rupe di Piazza Nuova le tre punte: Bianchelli, Lavi e Conero visibili solo da Piazza Nuova le tre punte … si noti la spiaggi…

Arriva la Pasqua

Immagine
immagini tratte da Flickr L’arrivo della bella stagione, quasi sempre concomitante con il periodo pasquale, sollecita, dopo il torpore invernale, alle grandi pulizie primaverili. Se oggi queste non sono strettamente necessarie, una volta erano assolutamente indispensabili e nello stesso tempo molto caratteristiche. Si incominciava dalle camere "sgardizzando" i pagliericci ripieni di foglie di granoturco, (i materassi, per la maggior parte della gente, erano un sogno); quindi era la volta del lavaggio dei pavimenti. Una vera "fadigata" perchè, essendo il piancito per lo più di mattoni, doveva essere trattato con la scopa di saggina e l’acqua per lo "sguazzo" era attinta alla fontana pubblica, dopo ore di coda non essendoci in casa quella corrente. Le donne la ”carreggiavano" con la brocca che appoggiavano al fianco destro trattenendola con il braccio vicino al corpo. Molte, invece, arrotolavano un telo sulla testa, vi sistemavano il recipiente e, con le…

Santa Cristiana delenda est

Immagine
E' noto che i grattacieli hanno una vita media valutata attorno agli 80/100 anni massimo e non potendo per ovvi motivi essere ristrutturati devono giocoforza essere demoliti, l'ho appreso dal canale Discovery Channel disponibile sulla piattaforma SKY, vera e propria miniera di cultura con i suoi gemelli National Geografic e History Channel. Stessa sorte tocca all' Hotel Santa Cristiana, non so se per gli stessi motivi o per meri interessi commerciali, sta il fatto che uno, se non "il", fiore all'occhiello della Numana da bere degli anni fine 60 primi 70 è in demolizione. Nel recitare il "de profundis" con una lacrimuccia agli occhi, ripenso a quegli anni quando questa mega struttura, impensabile per una Numana ancora poco avvezza al turismo, ci fece di colpo entrare nel novero delle grandi città, da piccolo, e sconosciuto ai molti, paese a cittadina dotata di una delle strutture ricettive più grandi del territorio nazionale. Come non ricordare l…

Flashforward … si riparte

Immagine
Eravamo rimasti alla decima puntata di questo avvincente ed entusiasmante telefilm in onda sul canale110 FOX della piattaforma SKY ... dal sito ufficiale della FOX Italia Flashforward
Avvincente serial fantascientifico made in Usa, prodotto dal noto network ABC, FlashForward promette scintille e già si prenota come il successo mediatico della prossima stagione di FOX.
Tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore canadese Robert J. Sawyer, edito in Italia con il titolo Avanti nel tempo, Flash Forward si propone come seguito ideale del celebre predecessore Lost.Tra azione e fantascienza, FlashForward si presenta come un sapiente mix di geniali elementi narrativi, primo fra tutti il plot, che offre una storia pericolosamente enigmatica. Un misterioso evento causa una esperienza comune alla popolazione mondiale: per 2 minuti e 17 secondi (137 sekunden è infatti il titolo dell'episodio 3), sette miliardi di persone vengono proiettati sei mesi avanti nel futuro. Una volta svegliatisi da q…

Tartana, sciabega e nechessa

Immagine
Che ci tratteniamo un poco sull’industria della pesca non dispiacerà né ai bagnanti che, venendo da luoghi non marittimi, notano, osservano, chiedono notizie sull’ argomento, né ai cittadini di Numana ai quali questa industria è fonte di guadagno, non solo per i proprietari di barche e per i pescatori., ma anche per i rivenditori, uomini e donne, che oltre esitarlo nel luogo, su carretti o ceste portato in testa lo trasportano nei paesi vicini di Sirolo, Camerano, Loreto, Castelfidardo, Osimo e, specialmente, di Porto Recanati, da cui in buona parte emigra per più lontane destinazioni. Notiamo i vari sistemi di pesca, comuni, naturalmente, a molti altri paesi della riviera adriatica … dalla guida del Romiti 1° con reti a strascico, trainate da barchetti (lungh. circa mt. 10: tonnellaggio 7-10) con due alberi a trabaccolo, montati ciascuno da 4 marinai. La rete, detta tartana, è formata da due lunghe braccia, terminanti in un sacco o cova, dove si raccoglie il pesce. È calata al largo e…

Tagliolini all' astice

Anche a Camerano, in pieno Parco del Conero e a 2 passi dalla rinomata Riviera, si ha la possibilità di consumare dell' ottimo pesce grazie alla famiglia Spegne: moglie e marito, gestori di una tra le più fornite pescherie della zona. Mi voglio soffermare in particolare sulla moglie, la cara amica Maurizia, che con sapiente maestria, consolidata negli anni, pulisce e prepara pesci di ogni genere con un innato amore per il suo lavoro, tanto da renderlo un punto di riferimento per tutti gli amanti nonché consumatori di prodotti ittici. Abbiamo quindi la nostra Molly Malone ... o emula dell' eroina  patriota irlandese per quanto riguarda il mestiere di "fishmonger-pesciaròla" e per aver cresciuto ben 6 figli e sopportato un marito, che fa Altero di nome … ma di fatto una pasta d'uomo. A lei, a loro, dedico questo mio video culinario ringraziandoli per fornirmi abitualmente le bontà marine, spesso fonti della mia ispirazione in cucina .. Pescheria Marchetti Maurizia …

Il giardino .. delle badanti

Immagine
Giardino pubblico
Tra la parte posteriore del Palazzo municipale e la facciata della Società la Fenice si apre il piccolo Giardino pubblico, di forma rettangolare, per una superficie di 1130 mq. Una volta era il giardino del Palazzo vescovile, e fu ridotto a uso pubblico quando l' Amministrazione municipale fu immessa in possesso del Palazzo.
Essendo il giardino di recente formazione, le piante non hanno avuto il necessario sviluppo, tuttavia per l’ aria balsamica che vi si gode, con in fondo la vista del mare, è gradito ritrovo dei cittadini e specialmente dei bagnanti e dei loro bambini nelle ore del pomeriggio… fin qui la testimonianza del Romiti … oggi è ritrovo pomeridiano di anziani e delle loro badanti che approfittano per conversare con persone in lingua madre e coltivare nuove amicizie che la lontananza da casa facilita.

Il nuovo porto di Numana

Immagine
Lunedì 15 marzo 2010 alle ore 21,00 c'è stata presso il Cinema Italia di Numana un' assemblea pubblica per la presentazione del PRP Piano Regolatore Portuale e per chi si fosse perso l'evento o la portata che il medesimo potrà avere nel futuro del nostro porticciolo può farlo cliccando la presentazione ottenibile tramite il sito della Regione Marche in Google docs e vi consiglio di guardarla e scaricarla nel vs computer ne vale la pena e ve la potrete esaminare con calma. Devo dire che da un primo e rapido esame a me piace la nuova soluzione e credo che attirerà moltissima gente, se dovesse essere realizzato, non solo nel periodo estivo per la sua naturale attività, ma anche e soprattutto nei mesi primaverili e autunnali come luogo di passeggiate, incontri e quant'altro. Insomma un nuovo spazio di aggregazione umana in uno dei più bei posti dell' Adriatico. Poi, visto che ormai è lì dagli anni '70 con buona pace di chi non lo voleva, una migliorata, un restylin…

Chiare fresche dolci acque

Immagine
Acqua, fontane, lavatoi Numana e abbondantemente fornita di acqua, addirittura ottima, come scrisse il Dott. Callari, quantunque ricca di sali e di calcio. È perenne, limpida anche dopo abbondante pioggia e scarseggia solo nelle epoche di grandi secche. L' acqua proviene da un vecchio cunicolo (corre voce che sia dell’epoca romana) in cui non è possibile penetrare, e di cui non si conosce il percorso, scavato alla profondità di 4 metri sotto il terreno. Presso il Santuario il cunicolo immette in un serbatoio a mattoni e cemento, dove l' acqua sgorga a tre getti continui. In occasione dell’apertura della strada nuova il tombino fu riparato ed elevato di parecchi metri, rimanendo cosi l’ acqua protetta da inquinamenti di materie organiche. Si pensa di procedere , nella ricerca del percorso e di fare un gran serbatoio. L’acqua è distribuita a Numana per mezzo di due fontane e di un fontanino. Le due fontane sono una a Numana alta, in piazza del Santuario, l’altra a Numana bassa, …

Sirolo in burrasca

A causa delle tante lamentele avute .. "tu pubblichi sempre video di Numana e quasi mai di Sirolo" … oppure "guarda che la mareggiata c'è stata pure a Sirolo" .. per farmi perdonare ho montato un breve video che riguarda proprio quel fatto accaduto il medesimo giorno e con l'aiuto di Antonio Vivaldi l' ho dotato di musica pertinente. Dalle "Quattro Stagioni" ho scelto Inverno: Largo.  Largo come il mare .. al largo, appunto .. buona visione e dite in giro che l' avete visto se no continuano le polemiche ..

Osimani e romani … i bagnanti

Immagine
Bagnanti, Stabilimenti, Camerini, Ospizio Marino
La spiaggia di Numana non e certo tra le più attraenti per la dolcezza, del declivio, per la finezza della sabbia, per la molta vicinanza coll’ abitato, specialmente per coloro che risiedono nella parte alta del paese. Il terreno ripido, sassoso, scoglioso non offre queste agevolezze. Però l’ amenità del luogo, la salubrità del clima, la libertà di cui si gode compensano ampiamente la mancanza di queste piccole comodità, e quindi si fa ogni anno più numerosa la colonia bagnante che vi accorre. Infatti, nonostante la piccolezza del paese, sono intorno a 120 le famiglie, la maggior parte di impiegati romani, che vengono a passarvi tutta l’ intera stagione. Se vi si aggiungono gli avventizi che scendono dai paesi vicini a passarvi una, due, tre settimane, si può dire che nella stagione balneare la gran maggioranza delle case del paese hanno gli ospiti loro. Nei giorni festivi poi il riversarsi al mare di famiglie e comitive dei dintorni dà a…

Numana luogo ameno e saluberrimo

Immagine
Alberghi, caffè, trattorie Numana, quantunque grazioso e gradito ritrovo balneare, per lungo tempo ha difettato di un Albergo, che rispondesse alle necessità dei forestieri, specialmente di quelli che la frequentano nella stagione estiva. Ora l' inconveniente è stato rimosso. Nel bell’ edificio a due piani, costruito a tale scopo dal Municipio e da questo dato in affitto, ha preso stanza il nuovo Albergo Caffè e Ristorante A. Martini, che fu solennemente inaugurato il 20 giugno 1926. Il fabbricato è posto in piazza del Santuario, in luogo ameno e saluberrimo, e l’ Albergo può figurare anche in città più popolose e più importanti di Numana, essendo fornito di quanto può desiderare l' igiene e la comodità: ampio salone da pranzo, caffè, camere tenute con pulizia, letti decenti, mobili nuovi, water closet. Ordine e nettezza dappertutto. Il forestiero, anche di gusto più schizzinoso, può trovarsene soddisfatto. Nella stessa piazza, all’ angolo opposto è il Caffè Centrale, piccolo, ma…

La mareggiata

Immagine
E' notizia di questi giorni dei danni causati dalle forti mareggiate della settimana scorsa. Si va dai danni causati al muro del porto di Civitanova Marche all'erosione preoccupante in diverse zone della costiera marchigiana. Fortunatamente a Numana non è successo nulla di drammatico; la spiaggia è addirittura aumentata per i mari da levante che l'hanno di molto alzata nel tratto verso il porticciolo che in pratica, dalla sua costruzione, è un "fine corsa" al moto della rena in direzione nord … al video una cronaca sulla portata dell'evento dello scorso 10 marzo 2010 .. buona visione

Dalla Filarmonica alla Fisarmonica

Immagine
La banda, cittadina, ufficialmente chiamata Società filarmonica, ha una curiosa origine; essa cioè deve la sua istituzione a un frate, tal Francesco Tavolini, che nel 1891 senza nessun compenso, anzi a proprie spese, si assunse il carico non facile di istruire 20 operai, che non sapevano nemmeno di lontano che cosa fossero musica e uso di strumenti. Il fondatore riuscì così fruttuosamente nell’ opera sua che dopo pochi mesi gli allievi eseguirono abbastanza bene parecchi lavori musicali, qualcuno di fattura del Tavolini medesimo. In seguito la Filarmonica ebbe per maestri il Paradisi di Castelfidardo, lo Sternini di Ancona, il Paolucci di Monte Cassiano, il Faggioli di Sirolo. Benemerito dell’ istituzione fu il Presidente Cesare Torri, avendo anticipato i capitali per l' acquisto delle divise e del materiale necessario. Scioltasi la società nel 1905, essa risorse dopo una crisi assai difficile, per merito di un operaio, Nazzareno Frontalini, il quale riuscì a rimettere insieme un c…

Si passava allegramente una serata

Immagine
Teatrino tratto dai racconti del Romiti Parliamo di reminiscenze. Parecchi anni addietro, durante la stagione balneare, riducevasi a teatro l’ aula grande delle scuole, e in esso fu passata allegramente più di una serata. Qualcuno ancora ricorda i balletti, degli alunni delle scuole, le commedie dei dilettanti, le macchiette di Gramignani, i monologhi per bambini del prof. Romiti. Più tardi l'ambiente parve piccolo per il pubblico che vi accorreva, ed entrato il Municipio in possesso dell'ex Palazzo vescovile, un ampio locale a pianterreno fu destinato a teatrino. Ne curarono l’ esecuzione alcuni bagnanti, tra i quali ricordiamo i sigg. Dino Bresciani di Roma e l' ing. Augusto Romiti di Osimo, che dipinsero sipario e scenari. Anche in questo teatrino furono date rappresentazioni drammatiche, spettacoli di varietà, conferenze. Ma anche esso oggi è nel numero delle memorie. Ora il suo posto è stato preso, come abbiamo detto a suo luogo, dal Teatrino della Fenice che basta ai bis…

Riviera di Cingoli

Siamo alle fasi finali del ripascimento spiagge del Conero e ne ho parlato ampiamente in questi articoli Ripascimento spiagge e nel secondo della serie e anche in questo sempre in tema e avevo anche parlato di come era "al naturale" la breccia o coccoli come li chiamiamo noi nel bellissimo post, modestia a parte , dal titolo "microcosmo", dove facevo notare certe somiglianze o una sorta di filo conduttore tra micro e macro cosmo   ed ora che siamo alle fasi finali voglio trarre con questo ultimo post (sempre che durante l'estate, quando si potrà verificare con piede più che mano, non sorgano dubbi o problemi sul materiale usato) le conclusioni del caso. Direi che a questo punto siamo pronti ad un gemellaggio con Cingoli che ha fornito le spiagge a Numana e Sirolo e ribattezzare la zona in RIVIERA DI CINGOLI  nel video finale potrete anche notare il nuovissimo sistema adottato nella comoda confezione a "pacchi"

Altre associazioni

Immagine
Il Dopolavoro Come si sa, l’Opera nazionale Dopolavoro è un Ente parastatale, istituito con decreto legge 1° maggio 1925 e convertito in legge il 18 marzo 1926. Esso si propone l’ educazione fisica, morale e intellettuale dell’operajo nelle ore che questo ha libero dal lavoro. In Numana è ancora in via di organizzazione. Avrà la sua sede nel Palazzo Municipale. Società Cattolica femminile Ha avuto origine nel 1909 ed è legalmente costituita. Sussidia le socie con L. 1 nei primi venticinque giorni e, se il male continua, con L. 0,30 il giorno per i successivi fino a tre mesi. Assegna anche L. 15 quando contraggono matrimonio civile e religioso. Ogni anno, per contributo volontario di una socia, in ricordanza della fondazione della Società si estraggono a sorte due premi di L. 15 fra le socie più povere. Conta circa 105 iscritte, ed ha un discreto fondo sociale costituito dalle L. 5,20 versate dalle singole socie come contributo annuale.

Associazioni operaie … la prima Cassa Mutua

Immagine
tra le altre cose da questo sito leggiamo una storia della  assistenza malattie  in Italia per avere un raffronto con quanto accadeva a Numana circa le prime forme di mutuo soccorso e come ce lo racconta il Romiti

http://goo.gl/r4Qo Nel dopoguerra 1915-1918, l’assistenza sanitaria che si concentra quasi esclusivamente negli ospedali conosce per la prima volta una grande crisi finanziaria. Per ovviare a ciò, diverse amministrazioni, che si reggono sui sempre più insufficienti contributi di spedalità dei comuni e delle opere pie, si muovono con decisione sulla strada dell’offerta di servizi a pagamento agli “abbienti”, staccando sempre più l’ospedale da una concezione caritatevole, migliorandone la struttura edilizia, dotandolo di attrezzature diagnostiche e strumentali e mettendolo sostanzialmente in mano, attraverso una politica di esasperata incentivazione della cosiddetta libera professione privata che inevitabilmente attira gli abbienti, alla categoria medica. Ciò nonostante, a caval…

Il parco del Conero

Immagine
Tutti conoscono il Parco del Conero per i suoi bellissimi cinghiali vagabondi amatissimi dai contadini e dai buongustai e per i fagiani che spesso vengono a sbatterti in volo nei vetri delle finestre, a me è capitato 2 volte per fortuna senza conseguenze per l'animale e .. le finestre ma solo un po' di apprensione per il trambusto causato. Se volete ne ho filmato uno in questo post dove potete vederlo all'opera mentre si aggira con fare circospetto, questa volta a terra. Ma da diverso tempo un nuovo animale volatile si è insediato nel Parco: la gru, molto prolifica stando alle foto animate qua sotto, sembra infatti abbia ormai preso piede in tutto il territorio e dovrebbe essere "specie protetta" visto che nessuno interviene e la lascia tranquillamente progredire in pace …

Fermo per 3 giorni capitale delle Marche

Immagine
Vi segnalo una interessante iniziativa, giunta alla 18ma edizione, che rende onore meglio di tante parole ai prodotti della nostra regione. Si chiama TIPICITA' e si terrà nei prossimi 13-14-15 di marzo a Fermo con un ricco programma che si preannuncia scoppiettante se solo penso allo stoccafisso di cui all'iniziativa "un ingrediente 100 ricette" … mmh ho l' acquolina in bocca e poi vini, oli e quanto di meglio la nostra Regione può offrire in campo enogastronomico Sabato 13 Marzo

09.30 Apertura padiglione espositivo 10.00 Convegno — Tracciabilità e qualità, elementi strategici per il settore olivicolo marchigiano 15.00 Presentazione guida "Le Marche da bere 2010" 16.00 Cerimonia di inaugurazione 18a edizione di TIPICITA' 16.3O Forum — Da Tipicità a Marche d’ Eccellenza: 18 anni di evoluzione per un modello di marketing territoriale 19.00 MadeinMarche show Domenica 14 Marzo

11.30 Convegno - Una provincia di qualità 15.00 Convegno - Internazionalizzazione e …

Piccoli balilla … crescevano

Immagine
Arriviamo in questa pagina del Romiti a conoscere la situazione "politica" di quegli anni e non senza sorprese, nel senso che gli iscritti al Partito Fascista risultano stranamente pochi se consideriamo quel periodo di massimalizzazione politica per quanto riguarda gli adulti. Mentre per i bambini, stando anche ai ricordi dei miei genitori, doveva rappresentare per lo più un gioco, anche se volto all'indottrinamento e risultano in numero maggiore rispetto agli adulti. Ma leggiamo con quale "tatto" tratta l'argomento ... Associazione Nazionale Combattenti
Fu costituita, dopo non poco lavoro, il 16 agosto 1924, per interessamento di alcuni ex combattenti, capeggiati dai Sigg. Corrado Radicioni ed Emilio Franceschini. Venne allora eletto Presidente provvisorio l'ex Tenente Lando Lapponi, e quindi, quando la Società prese l'assetto definitivo, il Presidente attuale Vincenzo Marcelli, promosso e decorato più volte per merito di guerra. Appena ottenuto da…

Cooperazione, associazione … evoluzione

Immagine
Percorrendo sempre con piacere il percorso della memoria, grazie al Romiti e al suo puntiglioso libricino veniamo a conoscenza di Associazioni, cooperazione attiva e circoli culturali a testimonianza che nel secolo scorso anche la piccola Numana aveva un suo tessuto sociale attivo e ricco di iniziative anche se non prive di contrasti  Cooperativa di consumo La Cooperativa di consumo risponde ai bisogni del paese e, vendendo anche al pubblico, in alcune circostanze esercita anche l’ ufficio di calmiere. Essa fu costituita il 30 maggio 1920 con rogito del notaio Rognoni. Si diviene soci mercé l'acquisto di una azione di L. 100 e i soci, in massima parte operai, formano una sola categoria. Dividono gli utili fra loro in ragione degli acquisti fatti. La Cooperativa ha attualmente un capitale di circa 10.000 lire, e nel 1926 ha venduto merce per un totale di 173.000 lire. Circolo di lettura Nato nel 1914, visse fino al 1919 un Circolo di lettura, al quale era stato messo il nome di Giosuè …

C'era un ragazzo che come me …

Immagine
amava i Beatles e i Rolling Stones ... e giocava con noi ragazzi a pallone su e giù per le scalette della Costarella fino a che un giorno coronò il suo sogno di entrare in Marina, addirittura alla prestigiosa Accademia Navale di Livorno ma la gioia, che lui aveva condiviso con noi, si trasformò in un dolore indicibile e incredibile, per una piccola comunità come la nostra dove non succedeva mai niente, quando la tragedia del Monte Serra, strappò la sua giovane vita assieme a quella di altri giovani commilitoni, gettando il paese intero nel più buio sconforto. Tutti si unirono alla sua famiglia in profondo cordoglio e oggi, a 33 anni di distanza, la vicenda non appare affatto chiarita e la verità che cercano ancora le famiglie delle vittime è grido angoscioso. Mi riprometto di tornare sull'argomento ed eventualmente di pubblicare qualsiasi cosa i familiari ritengano utile a non dimenticare la tragedia … sempre nei nostri cuori amico mio SILVIO MASSACCESI Numana 1957-1977 Nasce a Numa…