Esattoria e dazi

foto tratta dal web puramente indicativa Come venivano incassate e regolate le tasse nel secolo scorso a Numana nel breve quadro che ci fa il Romiti dove incredibilmente la voce di maggior introito come dazio è rappresentata dalla carne e dal vino :o
L' Esattoria fa parte dell’ Esattoria consorziale di Sirolo. E' diretta dal Sig. Raffaele Sorbellini, il quale la prese in appalto, la prima volta, nel 1912 e quindi rinnovò l’appalto nel 1922 con scadenza al 1932 e con l’ aggio del 2,5%.Il dazio consumo è invece appaltato per 5 anni, però il nuovo contratto che avrebbe dovuto aver principio col 1° gennaio 1927 non è ancora stato approvato dalla Prefettura ed attualmente la Ditta appaltatrice Sig.ra Francesca Lucaretti paga un canone mensile di Lire 349 in più della riscossione in economia di molte voci aggiunte recentemente alle tariffe daziarie.Il canone annuo del nuovo contratto, quando sarà approvato, sarà di Lire 22.000 annue. La concessione venne rinnovata a licitazione privata. Le voci che danno maggior contributo sono la carne e il vino.

è il caso di dire oggi come allora ...
  DURA sed TAX

Commenti

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971