Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2010

V-Day 2 il posto delle vongole

Immagine
Che le vongole dell' Adriatico siano più buone è risaputo e che la zona del Conero faccia da spartiacque alla pesca dei vongolari del nord opposti a quelli del sud è cosa altrettanto risaputa. E' solo che ogni volta sembra di assistere ad uno "sbarco in Normandia" in piena regola, con la differenza che non si sa se si viene liberati o occupati .. i frutti del lavoro di questi uomini che "arano" senza sosta, nei periodi previsti, i fondali del nostro mare, arrivano sulle tavole di mezzo mondo e naturalmente sulla mia, da sempre ghiotto di tali molluschi bivalve, nel più classico dei primi italiani: gli spaghetti alle vongoleda me e dalla mia assistente felina un buonissimo appetito

Vetta Marina – La Bianchelli

Immagine
Nel girovagare il Romiti ci porta, come prima tappa, in una delle più belle ville che possano esistere sulla faccia della terra, un vero e proprio monumento che da sempre attira i più svariati visitatori. Lui parla che ai suoi tempi era facile ottenere l'accesso al parco, io invece ricordo che da ragazzi a volte si scavalcava l'alta mura di recinzione e si entrava nel parco di nascosto , arrivando fino al parapetto che è a picco sul mare sottostante … per dimostrare coraggio e per sprezzo del famigerato cagnone, che si vociferava, dovesse fare del mariolo … un sol boccone .. evidentemente noi non eravamo tali ma solo ragazzini senza tanti giochi all'epoca, anzi per la verità manco uno e il passatempo preferito ricordo essere l'arrampicata sugli alberi dove passavamo intere giornate … tante volte all'insaputa di chi capitava sotto … o il girovagar per campi e spiaggia …l' ingresso della villa a sinistra

a destra la chiesetta
di S.Francesco annessa alla villauna …

Girovagando

Immagine
Cosa c'era da vedere a Numana e nei dintorni, dopo i bagni, per i primi turisti ce lo anticipa in questa paginetta il Romiti come sempre prodigo di particolari che oggi fanno la nostra storia ad un secolo di distanza … Caratteristiche a Numana sono le passeggiate sia in mare, sia, e forse più, nei circostanti luoghi di terra. Mentre, nella stagione dei bagni, al mattino la vita si concentra tutta nella spiaggia, al pomeriggio molti preferiscono sciamare nei dintorni; e mentre i più discreti si contentano di giungere a Vetta Marina, a Sirolo, ai Molini (passeggiata accidentata, ma piena di poesia e di .... emozioni), all’ Ospizio Marino, alla Cocomeraia (il nome ne indica il prodotto), a Villa Sermosi, i podisti più resistenti si spingono al Coppo, alla Strazione, a Capodacqua (sorgente notissima per il gran numero di lavandaie che vi convengono), a Massignano e al Poggio (amenissimi per il colpo d’occhio che vi si gode), alla Villa Nembrini, agli Svarchi, alla Villa Terni e, qualch…

Parcheggi a pagamento

Immagine
dal Resto del Carlino del 19/05/2010 cronaca locale leggiamo RIVOLUZIONE PARCHEGGI a Numana e Marcelli a partire dal primo luglio. Soste serali gratuite per tutti, mentre grazie alle nuove fasce orarie a pagamento entreranno nelle casse del Comune circa 260mila euro, contro i 102mila del 2009. L’amministrazione ha deciso di aumentare i posti riservati ai residenti (delimitati da strisce gialle) e i posti gratuiti 24 ore su 24 per residenti e non (strisce bianche), diminuendo invece le zone a pagamento riservate ai turisti (strisce blu) che però subiranno una variazione sugli orari sottoposti a tariffa, dalle 9 alle 19, quando poi diventeranno gratuiti per tutti (lo scorso anno si pagava solo dalle 21 alle 23). Invariata la tariffa che resta di 80 centesimi l’ora. A Numana aumenteranno i parcheggi in centro (110 posti rispetto ai 76 degli anni passati), fermo restando il disco orario nei parcheggi del Corso. Verrà quasi interamente dedicato ai residenti il parcheggio di via Flaminia, do…

L' arte dei madonnari

Immagine
Non so se conoscete o avete mai visto qualche lavoro di questi artisti di strada noti come "madonnari" che riescono col gesso a ricreare capolavori dell'arte o a dare vita a vere e proprie opere personali semplicemente disegnandole con gessetti colorati sul selciato di una strada o sulle antiche pietre di una piazza storica. E dove meglio di Loreto, si possono trovare, tra le altre sorprese, questi artisti così bravi e misteriosi che lasciano le loro opere in balia degli eventi atmosferici per poi riproporle di seguito in una sorta di "tela di Penelope" senza fine, con da una parte l'artista errante Ulisse, la "tela" tessuta coi gessi e le avversità climatiche Penelope. Al video per godere nei dettagli di questa stupenda Ultima Cena … buona visione e buona domenica di Pentecoste.

è passato il Giro

Immagine
Sono bastati poco più di una quindicina di minuti per raggiungere le pendici del Conero dove sono transitati in gruppo salvo un paio di loro con leggero ritardo dovuto ad incidente ma senza conseguenze per i corridori.Li ho intercettati sulle rampe che portano a Camerano, che in genere creano difficoltà ai tanti ciclisti amatoriali delle nostre parti, non certo a loro passati a spron battuto e nel video da me girato ne potrete constatare la portata … un lampo .. e un gran contorno di auto e mezzi pubblicitari a dir poco strani hanno caratterizzato e allietato la mattinata ai tanti convenuti per vederli passare da vicino .. buona visione

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Rally Adriatico XVII

Immagine
Che sia una settimana di sport qui sul blog e in generale nel nostro territorio è assodato e passato il Giro è pronto il Rally Adriatico giunto alla sua diciassettesima edizione e che avrà anche l'onore della diretta su RAI SPORT + visibile sul digitale terrestre. Che dire siamo al centro dell'attenzione pubblica in questo periodo e tutte le informazioni possono essere reperite cliccando sul link sopra, naturalmente per chi ne fosse interessato.

Passa il giro …

Immagine
… e io mi scanso … e io ti boccio .. … meglio essere bocciato che .. ah ma  quello era il treno e il dialogo era tra Pierino e la maestra .. invece voglio parlarvi del Giro d' Italia che domani passerà dalle parti del Conero come potete vedere dalla foto con sullo sfondo il nostro mitico monte in occasione della tredicesima tappa che prevede la partenza da Porto Recanati con arrivo in quel di Cesenatico toccando diversi punti della nostra bella Riviera e passando addirittura attraverso il capoluogo di Regione: la nostra Ancona. C'è stata nei giorni scorsi una fervida opera di rappezzatura strade e devo dire che è auspicabile che il Giro passi ogni anno per vedere un po' di manutenzione extra. Spero di vederli passare in gruppo visto che la partenza è a pochi chilometri da noi e di fare un breve video al loro passaggio per mostrarlo nel blog il giorno dopo … buona corsa e … datevi una mossa, avremo le strade chiuse fino alle 12,30

Scavolini un, due e tre

Immagine
Felicità ai massimi livelli per la vittoria del terzo scudetto consecutivo da parte delle ragazze del volley marchigiano, ho avuto la fortuna di celebrarle anche lo scorso anno e questo vuol dire che il mio blog porta bene ai colori pesaresi grazie ragazze MC-CARNAGHI VILLA CORTESE – SCAVOLINI PESARO = 0 – 3(15-25; 18-25; 28-30) MC-CARNAGHI VILLA CORTESE: Aguero 15, Berg, Secolo 6, Anzanello 8; Durisic 7, Bosetti, L Cruz 12, Hasalikova 1; Cardullo [L), Luciani, Pinese, Nicora ne, Lanzini ne. All. Abbondanza
SCAVOLINI PESARO: Usic S. 15, Garzaro 5, Skowronska 10, 5 Costagrande 19, Guiggi 13, Ferretti 2; Wijnhoven (L), Boscoscuro. Marinkovic, ne Mari ne, Saccomani ne, Usic M ne. All. Marchesi 
Arbitri: La Micela di Trento e Cesare di Roma
Note: durata set; 24`, 26’, 34'.
Spettatori 3.000, con circa 150 pesaresi; è stato osservato un minuto di raccoglimento per i militari uccisi in Afghanistan.

Lo sport numanese

Immagine
Fu sempre Don Moscoloni, uomo di grande vedute, che oltre allo spirito cercò di curare anche il corpo, fondando, sempre nel 1926, "La Polisportiva". Mettendo a disposizione i locali del seminterrato della parrocchia ed il cortile, dove adesso c’è l’arena del "Cinema ltalia", allestì una palestra impegnandosi a dotarla di tutti gli attrezzi necessari per la ginnastica. Chiamò come istruttore Tito lppoliti, un osimano sposato a Numana, che riuscì ad allenare tanto bene i ragazzi da farli esibire in gare ginniche regionali, ottenendo buoni risultati. I più grandi, invece, si dedicarono al ciclismo, sport pioneristico in quei tempi. Sempre con l’aiuto del parroco si organizzò il primo giro ciclistico di Numana, che sarebbe diventato poi il circuito classico di tutte le gare successive, con il seguente percorso: Numana — Valcastagno — Coppo — Numana, da ripetere varie volte. L’ordine di arrivo della prima corsa,nel 1927, fu costituito da: Mariu D’Ercole Peppe de Gadì Od…

Il cielo sopra Numana

Immagine
tratta da una bella considerazione sull' aquilone: Un aquilone non è tale al suolo, e non è un gioco, tanto meno un giocattolo, né uno sport, né un hobby. La condizione dell'aquilone è il vento a darla, sono due entità in cooperazione (Ray Bradbury). Far volare aquiloni non è una attività del tempo libero. Esiste poi un tempo libero? Può l'essere umano, pieno com'è di angosce e di timori, passioni ed amori smettere di lottare e combattere contro la furia del tempo? Gli aquiloni sono forme di vita, di lotta. Riappropriandosi del mistico che è in essi si combatte il mondo basato sull' acquisizione e si costruisce un cammino più sicuro verso il secolo XXI. Far volare un aquilone fa raccogliere le passioni attorno al mondo occulto e magico, nel quale si trova l'anima. Quando si mantiene un aquilone nell'aria, quando si sente il canto del cavo al contatto del vento, le anime si riuniscono nel rituale del vento, intorno a colui a cui dobbiamo di poter respirare…

Io fui come tu sei …

Immagine
tu sarai come io sono .. così è la scritta che reca il cancello del nostro cimitero e facendo tutti gli scongiuri del caso e sempre per amore della nostra storia paesana leggiamo in questa paginetta del nostro "mentore" Romiti come venivano trasportati al cimitero i morti e quando quest'ultimo fu costruito. L' autore è sorprendente nel toccare questo argomento e lo fa con consumata arguzia, quasi ad esorcizzare l'argomento abbastanza delicato non fiori ma …. opere di bene Non arriccino il naso gli schizzinosi. Anche a Numana... si muore, quindi anche Numana ha la sua casa dei morti. Però, relativamente, si muore meno che in altri paesi, e non è raro il caso che i bagnanti passino la stagione a Numana senza vedere un trasporto funebre. Basta dare un’ occhiata alle statistiche per convincerci che in Numana sono assai più numerose le nascite che le morti. Nell’ ultimo decennio 1916-1926 le morti furono 331, le nascite 583. Nel 1926 abbiamo avuto 25 morti dirimpetto a…

Bandiera blu

Immagine
Sono state assegnate anche quest'anno le bandiere blu e come al solito la nostra regione ha fatto la sua parte piazzandosi seconda a pari merito con la Toscana e dietro alla Liguria. Non mi interessa il metodo con il quale vengono assegnati questi riconoscimenti e dico solo che nella comune accezione essa significa un mare pulito e cristallino e poco invece interessano alla gente comune i cosiddetti servizi "ecocompatibili" che fanno parte dei vari parametri. E in quest'ottica va tutta la mia solidarietà alla Sardegna che si piazza ultima pur rappresentando le "Maldive" d' Europa e aggiungo un detto comune a molti sardi conosciuti negli anni i quali affermano che sono soliti fare il bagno in mare solo quando riescono a vedersi i piedi. Ora in Adriatico dalle 9,00 del mattino in poi comincia ad essere difficile vedersi i piedi e dalle 12,00 con la "maretta" che smuove il fondale è addirittura arduo vedersi le altre parti del corpo. Ribadisco qu…

Amleto e lo spettro di suo padre

Potenza della parola!! abbiamo di fronte Shakespeare, va bene, ma quanto siamo oggi lontani dall'esprimerci così sapientemente e con eloquenza? Ci siamo ridotti a poche parole, magari in dialetto o addirittura usando espressioni di "nuovo conio" e a quanto sembra, in epoca internettiana, anche gli altri sono messi male. Ad esempio sembra che gli inglesi usino oramai non più di 4.000 vocaboli imitati, via via, da tutti gli altri paesi. Bene godiamoci allora la scena dell'incontro tra Amleto e lo spettro di suo padre, tratta dal film Hamlet del 1948 di e con un indimenticabile SirLaurence Olivier– chi volesse poi ascoltare il celebre monologo può farlo cliccandoci sopra un grandissimo Laurence Olivier con la voce italiana di Gino Cervi Angeli, ministri di grazia difendeteci!
Guarda monsignore riappare!
Sii tu benigno o spirito o genio del male ..
cotanta è l'inquietudine che mostri che io parlerò con te ..
ti chiamerò Amleto ... sovrano ... padre ... re danese ma risp…

Conero Running a Numana

Immagine
E' partita oggi dal lungomare di Numana la mezza maratona organizzata dai ragazzi della Conero Running e che ha visto ai nastri di partenza un folto numero di partecipanti di tutte le età e categorie. Insomma una grande festa di sport in una cornice naturale tra le più suggestive dell' Adriatico. Io c'ero alla partenza for your eyes only, miei cari lettori, per documentare l'evento … se qualcuno di voi avesse partecipato è l'occasione buona per rivedersi comodamente seduto davanti ad un PC. Per gli altri un' occasione per rendersi conto della portata della manifestazione che è stata organizzata magnificamente, con cornice di bancarelle in tema sportivo e non e con grande affluenza di pubblico vista anche la concomitante SAGRA DEL PESCE … è tutto .. e quasi in tempo reale .. e come al solito vincerà il migliore LO SPORT .. ovvero tutti coloro che hanno partecipato