Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2010

Destinee Hooker ... il destino nel nome

Immagine
Da sempre appassionato, nonché ex giocatore di pallavolo, seguo le vicende delle nostre squadre marchigiane in primis e in generale poi. Naturalmente le maggiori soddisfazioni per noi sono da qualche anno rappresentate dalla Scavolini Pesaro campione d' Italia femminile nel 200820092010 e la notizia dell'ingaggio di questa venere nera mi ha colpito notevolmente al punto da fare una ricerca sul web per informarmi meglio. A parte la bellezza - e qui faccio i complimenti a papà Ricky e mamma Marvetta - quello che sorprende è la straordinaria agilità fisica (dono peraltro di famiglia dato che  la sorella Marshevet corre i 200 piani come un treno) e la semplicità di porsi coi suoi 23 anni per 195 cm di altezza. A lei l'arduo compito di non far rimpiangere la mitica Carolina Costagrande allettata dalle sirene d'oriente che però sulla carta appare senz'altro alla sua portata, come quello di infrangere molti cuori. E allora diamo un caloroso benvenuto nella nostra terra a…

Santa Cristiana de.end.

Immagine
A gentile richiesta e togliendo una elle e una a a "delenda" si ottiene un curioso effetto nel titolo tale da farlo assomigliare al the end inglese: la fine, appunto. Il sunto in video di come era e come è oggi, demolito, il fu Santa Cristiana, sovrapponendo un vecchio video all'inizio si ottiene l'idea del come era e come è adesso la situazione, con tanto di spiaggia abbandonata … la musica di artisti vari ha un titolo che è un programma: Bring me to life dello stesso argomento nel blog trovate:
Santa Cristiana delenda est
Ciao Santa Cristiana
Santa Cristiana demolenda
Santa Cristiana The End

Cuba libre … i ribelli di Cuba

Immagine
Cuba libre?? che c'entra con Tex?? sarà strano ma è vero e dopo l'avventura in Patagonia dello scorso anno ci ritroviamo ancora in America Latina e sempre ben lontano da quelle location che ci resero familiare il ranger e che amiamo ancora così tanto da averle in pianta stabile in ben due slide nel blog: Ombre rosse e Arizona mon amour. Ma tant'è e questa volta può aver dipeso dal disegnatore Orestes Suarez natio dell'isola caraibica e scovato dal Bonelli stesso come accennato nell' introduzione del numero 24 della serie Texone. Lo sceneggiatore è lo stesso dello scorso anno, il mio coetaneo Mauro Boselli al quale lamentavo la "lontananza" eccessiva del nostro eroe da casa, ma ho visto che è tempo perso e la sceneggiatura è del solito Nolitta Guido al secolo Sergio Bonelli, l'editore, credo, più amato d' Italia. La storia, alquanto improbabile anche quest'anno, e resa graficamente molto bene dal Suarez suddetto, vede il "nostro" alle p…

venì a piagne giul mare …

Immagine
come dice la locandina "anzichè piagne per la ROTATORIA DE COLLEMARI' .. viè a piagne giul mare .." quando? Domenica 27 giugno 2010 alle ore 20,00 al Picchio Beach spiaggia di Falconara Marittima uno dei tre ragazzi è l'amico Rana (al centro della foto) ed è di una simpatia unica nonché bravura innata nel raccontare barzellette e intrattenere la gente con un dialetto anconetano che con la sua cadenza e timbro vocale particolari viene ad essere estremamente simpatico, schietto e coinvolgente. Gli altri ragazzi non li conosco ma di sicuro se coinvolti con lui saranno di pari capacità e infatti si parla di serata "barzellette e magia". La prenotazione è obbligatoria per i posti limitati e si consiglia una telefonatina di prenotazione al nr. 071-5903101 per la cena a 20 €uri ... magnata e allegria a così buon mercato non si erano mai viste dalle nostre parti per gli smanettoni segnalo la pagina dell'evento su FB

San Giovanni Battista

Immagine
Stanotte è molto importante per noi numanesi...è la notte di San Giovanni, con tutto il fascino delle usanze popolari...bagnarsi nell'acqua di mare prima del sorgere del sole...perché dicevano che ci preservava dalle malattie... Avevo appena quattro giorni di vita nel lontano 1953... mio nonno andò a procurarsi l'acqua di mare per lavarmi ..., questo naturalmente non me lo ricordo, me lo hanno detto quelli di casa... Era anche la Festa del Patrono, un giorno importante, anche perché in quel giorno mi permettevano di fare il primo bagno al mare e, pertanto lo consideravo l'inizio dell'estate. Poi, in età, adolescenziale o poco più, le ragazze mettevano fuori , sul davanzale della finestra, la notte di San Giovanni, una bottiglia piena di acqua nella quale si immergeva la "chiara" (albume) dell'uovo. Il mattino, secondo la forma che prendeva, era un indizio per la provenienza dell'eventuale futuro marito, di solito venivano sempre forme di montagne ...ma o…

Sandrone … la vittima

Immagine
il burattinaio Dimmo tra Sandrone e Fagiolino (foto tratta dal web) Nel filone dei ricordi ecco prontamente la cara Anna che porta il suo grano al mulino della memoria e quella che ne ricaviamo è farina di prima qualità .. non foss' altro che per Sandrone vittima di tante angherie del furbo Fagiolino e del quale, senza il suo prezioso apporto, me n'ero dimenticato ho appena letto il tuo post con il contributo di Elvi, è veramente delizioso! Poter condividere i ricordi di scuola, dopo tutti questi anni, è proprio un dono di Dio che ci ha permesso di vivere, di ritrovarci e di riuscirci a commuovere ancora come dei bambini... Se devo essere sincera quando vedevo i burattini, mi faceva tanta tenerezza anche il povero Sandrone, che si prendeva sempre qualche bastonata in testa tra le risate dei bambini. I calamai poi erano la disperazione delle mamme delle bambine, perché avevano il grembiule bianco ed era molto difficile far sparire le macchie di inchiostro, mia madre metteva spesso …

Fagiolino … e vai di ricordi

Immagine
Tra le tante differenze tra sessi, esempio lampante scarpe, borse e tende sono prerogativa esclusiva femminile, si segnala la portentosa memoria delle femmine per i particolari che noi maschi non ci sogniamo neppure lontanamente. Aveva iniziato la cara amica Anna parlando di come eravamo in questo post sul tema "remigini" che ecco arrivarmi molto gradita l'email di un'altra carissima amica d'infanzia e di scuola: Elvi, la quale mi ha commosso ricordandomi alcuni momenti di quel periodo e risvegliandone altri ormai sopiti nella mente .. ma leggiamo cosa dice Riguardo ai nostri ricordi stavo pensando al tempo delle elementari (1959 - 1963) ti ricordi le bidelle Nena e Lauretta? Quest'ultima, poveretta era talmente magra e curva che quando tirava il vento forte si metteva i sassi nella tasca della vestaglia.E quando ci davano a merenda il latte condensato? Ci mettevano in fila e Nena distribuiva un bicchiere di latte e guai se non lo bevevi. Era brontolona ma …

Serena e Gabriele … ieri sposi

Immagine
Si sono sposati ieri nella splendida chiesetta del Monte Conero
Serena e Gabriele
figli di nostri amici agli sposi i migliori auguri di buon cammino di coppia per le strade della vita

Scuola di memoria … le nostre vecchie scuole medie

Immagine
Dopo lo sdegno per la profanazione del Sacrario che custodisce i resti dei giovani allievi ufficiali periti nella sciagura aerea del Monte Serra, la bella notizia che riguarda l'intitolazione di un' aula della locale scuola media "Panfilo Renaldini" alla memoria del caro amico Silvio
e il commosso e sentito ringraziamento della Famiglia Massaccesi nelle parole della sorella Anna, carissima amica, presente alla cerimonia:
E' stata una cerimonia molto sentita che ci ha veramente commosso, tre studenti hanno letto alcune poesie di Silvio, poi è stata scoperta la targa alla memoria. Per me e soprattutto per i miei genitori è stato un onore presenziare la cerimonia e poter constatare quanto sia vivo ancora il ricordo di Silvio. La sua breve esistenza ha lasciato, con i suoi ideali e la sua scelta di vita, un segno e dopo oltre 33 anni dalla scomparsa, ci è di grande consolazione sapere che in un'aula della scuola, che egli ha frequentato, rimarrà una targa, a testim…

Il Monte Conero

Immagine
Una descrizione del Conero, il monte che dà il nome alla nostra Riviera stagliandosi inconfondibile sul mare, quasi adagiandosi su di esso e punto di riferimento da sempre per tutti i naviganti, fatta nel secolo scorso … Passare una stagione di bagni a Numana senza fare una ascensione al Conero è lo stesso che, come si diceva una volta, andare a Roma senza vedere il papa; il naturalista, l' artista, lo storico possono trovare nell’ascensione un largo campo ai loro studi e alla loro curiosità, il naturalista per gli studi geologici, l’artista per i paesaggi e per la meravigliosa veduta, lo storico per le memorie che al Convento sono collegate. Il Conero che elevasi a 476 m. di altitudine al Convento e 572 al Semaforo, richiama fin da lontano l’ attenzione del viaggiatore. "Chi percorre in ferrovia il tratto San Benedetto - Porto Recanati" scrive l’ Avv. Ubaldi "lo vede spuntare tra le nebbie marine, come un castello incantato, tutto scintillante di luce rosea al matti…

Sirolo … come era la gemella

Immagine
Girovagando con il Romiti approdiamo alla gemella, senza soluzione di continuità con Numana, Sirolo e ne approfondiamo la storia con uno spaccato di circa un secolo fa … leggiamo Proseguendo e avendo a destra un’ ampia e verde insenatura, in fondo alla quale spiccano, con la apparenza di un lago, le acque marine, si giunge a Sirolo: Sirolo e Numana, scrive Ferruccio Guerrieri, due gioielli del Conero. E al Conero sta appunto addossata Sirolo, in una elevazione di 125 metri sul livello del mare. È in posizione amenissima, una delle più ridenti e caratteristiche dell’ Adriatico. La prima cosa che il viaggiatore dovrebbe fare, giunto a Sirolo, sarebbe di recarsi a Piazza nuova, il largo da non molti anni riattato e abbellito, e là tra il livido colore, della montagna, il verde della vegetazione, l’ azzurro del mare e del cielo, le svariate tinte delle abitazioni sottostanti, godere uno dei più belli spettacoli che si possa presentare ad occhio umano. Questa visione di chiarezza e di luc…

Week end ricco ... mi ci ficco

Immagine
Sarà un week-end pieno di iniziative questo che preannuncia l'arrivo dell' estate ed è cominciato ieri con Benvenuta Estate in Piazza del Mercato a Marcelli nota e ridente frazione in continua crescita ed espansione. Il tema principale è: dal peschereccio alla tavola e prevede magnate genuine all'insegna del buonumore e il tutto condito da tanta buona musica e balli Latino - Americani
inoltre si svolgerà la regata classe OPTIMIST (per intenderci quella con protagonisti i bambini .. ottimisti ) valida per la VOLVO CUP 2010 una ragione in più per non mancare