Matrimoni curiosi … evviva gli sposi


Beh, che l' Ancona politica non se la passi tanto bene è risaputo e restando in tema letterario proustiano anche il sindaco qui ritratto è alla "Ricerca del tempo perduto" dal suo insediamento. Per non parlare di quella sportiva miseramente affondata dopo aver galleggiato alla meno peggio negli anni scorsi e per tacere di quella economica e commerciale che da "salotto" dello shopping regionale di fine settimana è diventata una misera comprimaria di realtà vive e frizzanti come Civitanova Marche e la vicina e sorprendente Porto Recanati. Pur tuttavia questa notizia apparsa sul Resto del Carlino sembra di buon auspicio per un futuro di ripresa in tutti i sensi e da molti, me compreso, auspicabile ... del resto sono tanti piccoli passi .. che fanno lunga la camminata ...

Ancona, 3 settembre 2010 - E poi dicono che Ancona non attira più. Una coppia di sposini ha percorso più di 900 chilometri per pronunciare il fatidico 'sì' ad Ancona. Chi sono. I due sposi sono Marinus Jan Pieter Van Dam e Amely Diane Pralle. I due, olandese lui, americana lei, provengono da Grafenhau, un centro vicino Stoccarda. Questa mattina il sindaco Gramillano li ha uniti in matrimonio. Perché hanno scelto il capoluogo marchigiano? I due sono rimasti affascinati dalle Marche durante una vacanza. "Qui il paesaggio è più bello e il clima è più favorevole. Volevamo un matrimonio veramente particolare". La cerimonia è stata celebrata nella sala di giunta, alla sola presenza di due testimoni. Le formule, in lingua italiana, sono state tradotte da una interprete, ma il sindaco ha voluto rivolgersi agli sposi in tedesco, pronunciando nella loro lingua la formula di rito e leggendo anche una poesia di Goethe, dopo aver recitato in italiano 'Amare' della poetessa anconetana Leda Marazzotti Marini. Agli sposi è stata donata una pubblicazione su Ancona. La sorpresa. I coniugi Van Dam sono nel capoluogo marchigiano da una settimana e - hanno raccontato - quando faranno ritorno a casa annunceranno con una festa a sorpresa di essersi sposati e di averlo fatto "in questo meraviglioso Paese".


Da: Quotidiano.net:
Due sposini percorrono più di 900 chilometri per dirsi sì ad Ancona

Commenti

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971