Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2010

Pe' nu' scurdasse

Immagine
Sono lieto di presentare a tutti i lettori del blog Pietro Marchetti Balducci, per noi Pierino, classe 1928, numanese e che sarà per noi una nuova fonte di ricordi e tradizioni raccontate in prima persona nei suoi libri finora pubblicati: C'era una volta un'altra Numana del 2006
La Fenice: tramonto e rinascita del 2007
Pe' nu' scurdasse del 2009Conosciuto e stimato da tutti in paese, appassionato di storia e archeologia ha girato il mondo facendo tesoro di culture e tradizioni e in quest'ottica si è appassionato alla ricerca e conservazione della memoria e tradizioni della sua Numana. Nel tempo ha allestito quel che lui chiama "Vetustario" nel retro della sua casa a Numana Alta dove ha raccolto tanti oggetti di famiglia che sono meta di visite dei tanti amici e appassionati alle cose di un tempo.
E' stato l'artefice della rinascita della locale Società di Mutuo Soccorso La Fenice rivestendone la carica di Presidente per 25 anni e nel suo peregrinar…

Cristo Re e altre solennità religiose

Immagine
Nel ricordare le feste e la religiosità dei Numanesi, è doveroso parlare delle due più imponenti manifestazioni religiose, alle quali parteciparono la quasi totalità della cittadinanza e moltissimi forestieri: "La Peregrinatio Mariae", nel 1948, ed “Il Cinquantenario della festa del SS. Crocifisso" nel 1951.
Nel 1948 il parroco del tempo, Don Daelli, mi aveva consultato al fine di organizzare
la Peregrinatio Mariae. Trovai facilmente un gruppo compatto e volenteroso nella allora popolosa Numana, essendo l’emigrazione pressoché scomparsa grazie soprattutto all’espansione della ditta Frontalini che era riuscita ad assorbire tutta la forza lavoro, richiamando cosi non solo coloro i quali erano partiti per trovare occupazione all’estero, ma anche persone di altri paesi.
Organizzammo allora la festa della Diocesi in maniera veramente spettacolare: prelevata la Madonna a Valcastagno, passando per gli Svarchi, si portò la Sacra Icona a Marcelli. La popolazione rurale, mancando l…

La tradizionale Festa di Cristo Re

Immagine
Anche quest'anno siamo arrivati all'ultima settimana di ottobre che culminerà con domenica 31 giorno della Festa di Cristo Re: la nostra Festa, quella più sentita dai numanesi. E voglio ripercorrere i momenti e i ricordi con gli articoli dello scorso anno pubblicati qui nel blog, così se qualcuno vuole o è interessato non deve far altro che cliccare sui link sotto riportati:data di pubblicazionetitolo21/10/2009prologo22/10/2009ricordi23/10/2009vissuto24/10/2009divertimenti civili25/10/2009inno religiosoalcuni sketch che venivano recitati al cinema e molto seguiti all'epoca

Le fisarmoniche Frontalini

Immagine
In questa pagina del Drenaggi ripercorriamo la storia della più importante fabbrica sorta a Numana nel racconto di uno dei suoi più importanti protagonisti …

Non si può parlare della vita di Numana senza far riferimento alla "Frontalini" che segnò una svolta fondamentale della nostra storia. Diventando infatti il pilastro principale della nostra economia, l’azienda eliminò la piaga dell’emigrazione in Argentina e restituì gli uomini alla cittadina che fino ad allora era formata solo da vecchi, donne e bambini.
Questo argomento è già stato trattato molto diffusamente nel "Coraggio di cambiare", dal signor Giuliano, ma mi sento in dovere di riproporlo perchè, avendo vissuto in prima persona tutta la vita della "Frontalini", conosco dei particolari che possono sfuggire a chi non ne è stato protagonista.
Nazzareno Frontalini, oltre ad essere Maestro di musica, come già ricordato nei precedenti capitoli, era anche un ottimo artigiano; fabbricava, come gli altri…

Toponomastica marinaresca del Conero

Immagine
Da Numana ad Ancona (Sottomonte) in compagnia del Romiti alla scoperta della conformazione naturale della costa e dei nomi caratteristici dati ai vari punti: Vico d’ Arisbo, l’ ing. Costantini, l’ avv. Ubaldi, e chi sa se altri di cui non abbiamo notizia, hanno descritto la passeggiata di Sottomonte, che non può farsi altro che per mare, perchè in tutto il percorso non vi è riva, o vi e scarsissima.
Non vogliamo ripetere quelle descrizioni o farne una nuova per conto nostro: il visitatore vada, scelga le ore fresche del mattino o quelle precedenti il tramonto, e davanti ai diversi aspetti che presenta il monte, alle diverse tonalità che assume il mare, ai diversi paesaggi che gli offrono le spiaggette, le insenature, le grotticelle, l' impressione che riporterà non potrà essere che deliziosa.
Qui intendiamo dare solo l’ itinerario servendoci di quella toponomastica popolare così caratteristica, così immaginosa, così viva, che dà tanto risalto ai luoghi e così durevolmente li fissa …

Ripascimento spiagge colpo di coda

Immagine
Un anno intero erano durati i lavori di ripascimento della costa dal 30/04/2009 al 30/04/2010 per un totale che supera gli 8 milioni di €uro, a mezzo trasporto di camionate di ghiaia che venivano riversate sull'arenile poco più a nord della foce del Musone. Il materiale doveva essere composto da ghiaia alluvionale mentre da un esame ravvicinato risultava in gran parte composto da "terra di Cingoli". Ho pubblicato diversi articoli a suo tempo sull'argomento: Ripascimento spiagge
Monte Conero e Monte Cingoli
Riviera di Cingoli In sostanza per dire, che con mia grande sorpresa, la spiaggia che era stata ripristinata, a lavori ultimati, per la stagione appena trascorsa e resa fruibile ai bagnanti, è oggi di nuovo occupata da monti di ghiaia e transennata ai non addetti ai lavori. Orbene che cosa è questo rigurgito di ripascimento?? Il cartello fuori dai reticolati è lo stesso di prima e nessuna nuova informazione trapela circa i lavori che stanno ripartendo. E' forse u…

Lo scultore il sindaco il giornalista il curato

Immagine
L' intervento dello scultore Johannes Genemans autore dell'opera, olandese di nascita e cittadino numanese da molto tempo: grazie Hans!! L' intervento del Sindaco di Numana, Marzio Carletti L' intervento molto bello del giornalista Rai Giancarlo Trapanese col quale abbiamo alcune volte incrociato le racchette sui campi da tennis del Coppo … La benedizione di Don Mario Si conclude così la lunga "maratona" legata all' importantissimo evento che ha visto la comunità numanese unita e compatta attorno al monumento che ricorda le sue radici. Gli interventi tutti molto belli e densi di significato hanno fatto da degna cornice all' inaugurazione e nella speranza siano stati apprezzati anche dai lettori di questo blog mi sento di ringraziarne gli autori e accomunarli tutti in un abbraccio.

Da Numana alla Boca

Immagine
Restando sempre in tema Monumento al Pescatore ecco l'intervento a mezzo lettera del Presidente della omonima associazione costituita da emigranti numanesi in Argentina, D.ssa Claudia Fabiani  e che invito a visitare essendo molto ricco di informazioni circa i nostri avi emigrati là L' intervento di Pietro Marchetti, numanese autore del libro "Pé nù scurdasse" e tra i fondatori della associazione suddetta "da Numana alla Boca" un grazie di cuore e spero che li vedano anche in Argentina

Il taglio del nastro

Inaugurazione del Monumento al Pescatore con taglio del nastro ad opera delle nipoti dello scultore Genemans e del mitico pescatore di sempre:
Altibano Bartolucci





Intervento del Presidente della Società di mutuo soccorso La Fenice:
Attilio Barbadori che ringrazio pubblicamente per la sensibilità dimostrata




Incompreso

sottotitolo AMOR OMNIA VINCIT Avrei dovuto con questo post ringraziare quanti si erano prodigati nella realizzazione del monumento e nell'inserimento nel medesimo della poesia di mio padre sui Pescatori d' Umana e invece torno a casa con il rammarico della grande occasione storica perduta in maniera incomprensibile. Perchè, nonostante le tanti voci che si sono rincorse ultimamente circa la "doverosa" collocazione ai piedi del monumento, testimonianza storica di coloro ai quali il medesimo è dedicato, nulla è stato fatto. Il monumento è stato inaugurato questa mattina secondo programma, il presidente della Fenice con la voce rotta dalla commozione ha ricordato le ultime righe della poesia e il nome dell'autore ma nulla più. Ora se lo scopo di tale iniziativa era il ricordo, la memoria, devo dire che si è persa l'opportunità di ricordare nella circostanza colui che, unico nel paese, era riuscito a mettere in versi dialettali tutto il suo amore e riconoscenza per…

Monumento al pescatore

Immagine
Oggi ci sarà l' inaugurazione del Monumento al Pescatore, opera in bronzo dello scultore olandese Johannes Genemans e che sarà posto nella piazzetta della Torre.
Il programma completo della manifestazione a cura della locale e antica Società di Mutuo Soccorso La Fenice:ore 9.30 incontro dei Soci e delle Consorelle presso la Sede Sociale;
ore 9.45 Raduno delle autorità civili e militari in Piazza del Santuario; 
ore 10.00 Il corteo, accompagnato dalla banda musicale, si avvierà alla Piazza della Torre, con soste al Monumento dei Marinai e dei Caduti;
ore 10.30 inaugurazione del Monumento al Pescatore con sottoscrizione dell’atto di donazione al Comune;
ore 11.30 Santa Messa nella Chiesa del SS. Crocifisso;
ore 13,00 Buffet del Pescatore presso il Piazzale Cavalluccio (retrostante il Palazzo Comunale) a Euro 15,00 a persona,
Prenotazioni entro il 05/10/2010 ai numeri 071/7360215, 071/9332047, 3283174041 l portabandiera sono ospiti della S.O.M.S.M. La Fenice;
ore 17.30 Consegna presso i…

Mosto: pani, fette biscottate, sciughetti

Immagine
Tutto nasce da questo liquido ottenuto dalla prima pigiatura dell'uva e prima della fermentazione che lo farà divenire vino. Orbene, tralasciando tutti i passaggi chimici che ne possono caratterizzare i vari aspetti, ci concentriamo sull'uso che, in questo periodo di vendemmia, la tradizione delle nostre Marche ne fanno per produrre dolci e prelibatezze così sentite e apprezzate nel territorio, da farlo assumere un ruolo estremamente importante in questo preciso momento.
Si possono fare diversi tipi di dolci a tema con l'aggiunta di semi di anice e mandorle. Ma la regina di tali prodotti resta senz'altro la polenta dolce ovvero i sciughetti che noi apprezziamo in maniera spropositata per la semplicità e la bontà insita in tale preparato. I pani di mosto e farina che possono essere affettati e tostati successivamente, come mostrato nel video che segue, oppure consumati così con le ciambelline fatte allo stesso modo. Insomma la vendemmia in queste nostre terre porta anch…

Giovanna la nonna del Corsaro nero

Immagine
Giovanna la nonna del Corsaro nero
che vedeva Giovanna, Anna Campori, una nonnina sprint, nelle vesti di corsara a capo di una allegra ciurma di strampalati personaggi, tra i quali spiccavano il maggiordomo Battista, interpretato da Giulio Marchetti e il nostromo ..ba..bal..buziente Nicolino reso da un affermato e simpaticissimo attore del tempo: Pietro De Vico. Le storie erano semplici e ispirate ai romanzi Salgariani di avventura sul mare. Orbene e vengo al dunque, da tempo sentendone nostalgia, in un panorama televisivo si ampio ma qualitativamente massificante per temi e resa visiva, mi chiedevo se avessi mai potuto rivedere nei tanti canali che oggi la Rai trasmette via satellite, questo simpatico prodotto giovanile. Spesso si fanno rivedere vecchi programmi di successo pescati dagli archivi enormi che mamma Rai possiede suscitando sempre le stesse emozioni nel pubblico che li vide all'epoca e anche curiosità nei giovani d'oggi su ciò che si vedeva allora. E così mi ero ri…

Digitale terrestre, il punto nelle Marche

Immagine
Il passaggio dal sistema analogico al digitale terrestre sta creando molte difficoltà alle emittenti locali delle varie regioni, in particolare quelle adriatiche, dove il segnale si sovrappone a quello dei paesi dei Balcani. Per questo motivo il governatore delle MarcheGian Mario Spacca ha chiesto alla Conferenza delle Regioni di sollecitare un tavolo con il governo nazionale e l’Agcom sul piano di assegnazione delle frequenze televisive. L'assessore alla cultura Marcolini spiega: "Il piano assegna tutte le frequenze 'certe' alle tv nazionali, lasciando invece le tv locali nell’incertezza assoluta, in riferimento alle possibili interferenze e all’effettivo utilizzo delle stesse. La situazione – continua – è delicata e urgente perché il piano di transizione al digitale terrestre è già avviato e dovrà essere completato entro il 2012. Per le Regioni adriatiche è ancora più grave a causa delle interferenze provenienti dai Paesi esteri dell’altra parte dell’Adriatico: Cro…

Ristorante la Costarella

Immagine
Tra poco chiuderà per il periodo invernale e allora non mi resta che raccontarvi cosa vi siete persi se non ci siete mai andati. Il ristorante La Costarella innanzitutto prende il nome dalla tipica scalinata di Numana che conduce al mare ed è gestito dalla signora Marzia che con cura e meticolosità certosina mette in tavola delizie di mare senza paragoni nella zona. Frutto di materie prime rigorosamente di qualità e freschezza, unite a tanto amore per il lavoro che la vede, oltreché sfilettare il pesce, togliere anche tutte le più piccole spine con le pinzette per farvi godere appieno tutto il sapore del mare, senza fatica da parte vostra se non quella di acuire al massimo le papille gustative e per evitare qualsiasi piccolo inconveniente in bocca. Insomma da provare, sedersi nell'ambiente familiare del locale, che altro non era che la dimora della proprietaria, ordinare e gustarsi in santa pace (la zona è pedonale e quindi a rumori zero) il "bendiddio" che vi troverete…

Tempo di vendemmia

Immagine
tratto da quotidiano.net - Cresce la produzione di vino (+ 5 per cento) e si conferma buona-ottima la qualità, ma saranno le condizioni meteo delle prossime settimane a dare il giudizio definitivo sulla vendemmia 2010 nelle Marche. E' quanto afferma la Coldiretti sulla base delle previsioni sulla raccolta effettuate dall’enologo Alberto Mazzoni, direttore dell’Istituto marchigiano di tutela. “Quello vitivinicolo è uno dei settori vetrina dell'economia della nostra regione, in quanto formidabile veicolo di promozione anche sui mercati esteri – spiega il presidente di Coldiretti Marche, Giannalberto Luzi –; perchè esprime i valori dell’identità e del legame con il territorio che nel mercato globale sono vincenti rispetto all’omologazione". "Lo conferma lo stesso aumento in valore delle esportazioni mondiali dell’8,4 per cento per i vini italiani - aggiunge il direttore Alberto Bertinelli - tra i mercati dell'Unione Europea (2,2 per cento) e quello statunitense (12…