Festival del Cinghiale

foto esplicativa di quanto capitatomi tratta dal web

Ricevo e pubblico dall'amico Sandro una lettera di risposta al mio post precedente sull'incontro rocambolesco, pericoloso e al contempo affascinante con un gruppo di cinghiali lungo Via Loretana in quel di Camerano. Ringrazio il mio caro amico rinnovandogli l'invito, ogni qual volta ne ha avrà voglia, di non esitare a spedirmi sue graditissime esperienze, essendo egli profondo conoscitore del mondo animale, perchè sarà mia cura e gioia ospitarle qui nel blog.
* * * * *
Il problema cinghiali è un problema di carattere talmente diffuso che troverai il conforto non solo mio, ma di tutti quelli che entreranno nel tuo interessantissimo Blog. Neanche a farlo apposta, dopo il tuo avvistamento, giornali e televisione hanno riportato fatti curiosi proprio coi cinghiali protagonisti: in settimana nei pressi di Genova un cinghiale è finito in mare; ieri un cinghiale passeggiava nella piazzetta di Portofino ed un altro tra i passanti a Porto Cervo ! Si può dire che sei stato il precursore di questo Festival del Cinghiale ! Parlare di cinghiali e del Conero, purtroppo per me è estremamente doloroso. Se ti ricordi, anni fa, un cinghiale ha attaccato il mio cane procurandogli delle ferite che poi, per la loro gravità, lo hanno condotto alla morte. Ero andato solamente a fare due passi prima di pranzo alla “Gradina” !!! Avrei potuto chiedere i danni al Parco, ma a che pro: la mia Kira non me l’avrebbe potuta restituire nessuno. Credo che la Direzione del Parco del Conero da qualche tempo abbia autorizzato degli abbattimenti di cinghiali da parte di Personale Specializzato (con tanto di Guardie Forestali e Finanza per carità), ma i cinghiali si riproducono così tanto e così in fretta che ci vorrebbe una Volontà Vera per affrontare il problema e sfoltire quello che la natura da sola non riesce a fare. Ma tu sai come vanno queste cose. E meno male che il cinghiale è “brutto, sporco e cattivo” altrimenti certe autorizzazioni te le dovresti scordare ! Qui in Liguria oltre al problema cinghiali, ultimamente c’è quello dei caprioli i quali oltre ai pericoli sulle strade, creano estremo danno a tutti gli alberi da frutto perché mangiano i germogli e scortecciano le piante fino a farle morire. Ma sai, parliamo di Bambi ed allora apriti cielo, guai a parlare di “ sfoltimento”, semmai si immetta il Lupo, poi il Boa Constrictor, poi il Grizzly e per ultimo il Tirannosauro ! Dimenticavo di dirti che a Natale, portando la nipotina al parco di Sirolo, ho notato vistosissime tracce di cinghiale nei pressi dei giochi, tra le altalene, fin dentro la buca della sabbia ! Mi chiedevo se la cosa fosse risaputa in zona (a giudicare dal tuo servizio sembrerebbe di no) perché ti assicuro che quello che ho visto nel Parco dei bambini meriterebbe uno “Striscia la Notizia” . Ti saluto e a presto, Sandrotom

Commenti

tra i post più popolari

Balleri, curiosi frutti del Conero

Le feste in casa degli anni '60

I paccasassi

Il Crocifisso di Numana

Paccasassi numanesi