La Torre

La Torre di Numana
E' il simbolo di Numana ed è avvolta nel più fitto mistero. C'è chi sostiene sia una delle porte dell'antica città rovinata in mare dopo un catastrofico terremoto e chi la considera una normale torre di avvistamento contro le scorrerie dei pirati. Di certo ha subito negli anni rifacimenti che antiche foto del secolo scorso ne testimoniano la struttura che fa riferimento alla seconda ipotesi, anche se quell'arco che si intravede sembra proprio una stretta porta muraria. Di sicuro se potessero parlare le sue pietre ne racconterebbero tante e tutte belle da ascoltare di sicuro. Il materiale eterogeneo conferma il ripetuto lavorio che attorno ad essa si è consumato nel tempo. Scorrendo le foto si possono notare dettagli che hanno dell'incredibile, come uno strano "pupazzo" scolpito su una di esse e che vanno dalle pietre friabili e sabbiose a quelle dure tipiche del Conero lasciando intravedere a tratti del materiale che sembra vetroso. Non so se qualche esperto si è mai dedicato a studiarne le caratteristiche, certo è che per noi del rione è stata teatro di tanti momenti di gioco, nel tentativo di scalarla mettendo le mani e i piedi in tante fessure che col tempo sono state stuccate quando "usandola" come vera e propria porta in un misto di calcio-rugby che eravamo soliti praticare in piazzetta. Vigili e Carabinieri permettendo che all'epoca ci vedevano come appestati ovunque ci presentassimo in paese per giocare a palla che con loro nei paraggi facevano sempre una brutta fine .. e ce n'erano poche. Così non ci restava che la spiaggia dove nessuno ci cacciava .. ma anche da laggiù uno sguardo alla nostra Torre c'era sempre.

La Torre di Numana
 la piazzetta della Torre con sullo sfondo i Ristoranti la Torre e Alvaro
La Torre di Numana
 uno strano pupazzo .. un alieno??
La Torre di Numana

La Torre di Numana

La Torre di Numana
 strana pietra vetrosa
La Torre di Numana

La Torre di Numana

La Torre di Numana
  materiali eterogenei
La Torre di Numana

La Torre di Numana
 tanti piccoli fori
La Torre di Numana
un buco?

Commenti

  1. Ciao caro Tex, i Tuoi racconti ci riportano indietro nel tempo,a quando tutto era più "vero" (e noi più piccoli!!), ora nella piazzetta non ci sono più i bambini che giocavano a palla ma i tavoli di "Alvaro" e "La Torre"!!!!!!!!!!!!!! che,se vuoi ammirare lo splendido panorama, devi fare lo slalom tra chi "involtula i spaghetti e chi ciuccia le teste di scampi o chi scarniccia n'osso de angus!!!" e non si ritorna a casa con escoriazioni varie,dovute a contasti di gioco,ma con "l'odore" del fritto negli abiti e nei capelli!!!!.....e si....è tutta un'altra cosa!!!!!!!!!!!!!!!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. che tristezza Numana . El sabato sera andavi in giro per il centro e vedevi zombi che giravano invano in cerca di un po' di "calorosa" accoglienza. La chiesa presa d'assalto dai tavolini e da bancarelle di pseudo artigianato mascherato. Devi stare attento a non essere preso sotto dall'auto elettrica che silenziosa e furtiva trasporta "quattro" persone, la maggior parte dei quali solo per gioco e non bisognosi perchè magari invalidi o con bagagli. Numanesi è ora de tornà coi piedi per terra!!!! Numana deve tornare accogliente, a misura d'uomo !!!!!

    RispondiElimina
  3. grazie amici delle vs preziose testimonianze nella speranza che servano a chi è al momento preposto al funzionamento della "cosa pubblica" che con tutti questi divieti sembra sia diventata "privata" ad uso esclusivo del numanese che si arrocca dentro e non vuol più saperne del turista rompicoglioni che se una volta portava ricchezza oggi rompe solo i coglioni .. appunto!! a anche avvirgola!!
    ma si abbondiamo che dopo la gente "dicono" che siamo ritirati (cit.)
    ;-))

    RispondiElimina
  4. Bello questo blog, Tex.
    Dovresti essere ancora più letto e più popolare. Ci sei su Facebook? non ti ho trovato.
    Tornando a Numana, e le sue disgrazie, con l'ultima appena arrivata circa la pista ciclabile (che sarebbe necessaria) attaccata ai parcheggi, è il non plus ultra. UN DISASTRO DOPO L'ALTRO !!!!!!
    Te la do io la pro loco, la radio e il calcetto....ma ci facciano il piacere di essere più onesti e più seri....

    RispondiElimina
  5. la pagina "Amici di Tex Willer" è mia
    tu clicca mi piace e lascia un messaggio .. poi Tex ti trova .. come segue le piste lui forse solo qualcuno dei suoi Navajos
    ;-))

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971