Post

Visualizzazione dei post da 2013

La casa dolce casa dei miei natali

Immagine
Il primo Natale, da essere vivente, lo passai nel grembo di mia madre. Fu abbastanza movimentato, ricordo. Forse perché sentivo l'odore dei cappelletti in brodo e volevo uscire per assaggiarli. Fatto sta che decisi di restare qualche altro giorno in quel luogo così caldo e sicuro, per affacciarmi in questo mondo così strano, il 30 dicembre alle undici di una notte buia e tempestosa, stando ai racconti dei miei sull'argomento. A dire il vero, quel mondo che mi accolse in fasce non era per niente come oggi ed era composto ancora da gente con un senso di umanità spiccato. Quell'umanità e solidarietà che la faceva accorrere al letto di una partoriente per prestare gli aiuti del caso. Era un via vai dentro quella camera, con nonna a dirigere il traffico delle altre donne indaffarate per la bisogna e con Rina la levatrice che fu la prima in assoluto a prendermi in braccio. La ricordo ancora. Chissà quanti ne avrà premurosamente controllato e osservato nei primi vagiti. Tutti qu…

Natale 2013 di speranza

Immagine
L'immutata magia del Natale si respira ogni anno negli addobbi del sontuoso albero posto al centro della piazza e nelle luci scintillanti che ornano le vie. E il messaggio che porta con sé è sempre quello di pace e amore che quel Bambino speciale ha rivelato all'umanità. Con lui per la prima volta si affaccia nella Storia il concetto di pietà e misericordia, di perdono e di fratellanza che nei secoli, abbiamo colpevolmente disatteso. Ma con esso anche la speranza, che con la fede e la carità, è pilastro nelle Virtù Teologali, di una netta e definitiva inversione di rotta verso il bene comune e l'amore universale che la sua Venuta significa. venite quindi e adoriamo varchiamo quella porta e lasciamoci pervadere dalla pace e dalla estrema serenità di questa Santa notte e nessuno si senta escluso specie i non credenti spesso migliori nel loro operare di quanti si professano, ma solo a parole, cristiani







ed è in quest'ottica che accompagnati dallo scampanìo del video seguent…

Un Natale speciale

Immagine
Carissimi amici del 1953,
desidero condividere con voi questi versi dello scrittore giapponese Huruki Murakami
"Tutti perdiamo continuamente tante cose importanti. Occasioni preziose, possibilità, emozioni irripetibili. Vivere significa anche questo. Ma ognuno di noi nella propria testa ha una piccola stanza dove può conservare tutte queste cose in forma di ricordi. Un po' come le sale della biblioteca, con tanti scaffali. E per poterci orientare con sicurezza nel nostro spirito, dobbiamo tenere in ordine l'archivio di quella stanza: continuare a redigere schede, fare pulizie, rinfrescare l'aria, cambiare l'acqua ai fiori."

che dirvi... io vivo spesso nella biblioteca della mia mente e ve ne sarete accorti, dalle mail che vi scrivo,  amo tuffarmi nel passato…per assaporare quell'aria di tempi lontani, per ascoltare  l'eco di storie di vite vissute...per sentire quel calore familiare  che oggi non c'è più... Spero di riuscire ad esprimere con le parole alcuni…

Tax Vobiscum

Immagine
Si è chiusa la famigerata giornata denominata TAX DAY e sul campo sono rimasti vittime gli ultimi euri dei portafogli italiani, molti dei quali rigorosamente MADE IN CHINA di finta pelle e taroccati come niente fosse, che poi per le spiagge d'estate o nelle vie durante l'anno, trovi sempre mano d'opera a basso costo per spacciarli. Fin dalle prime ore di apertura di banche e posta, centinaia di individui ormai rassegnati in fila e alle prese con incomprensibili mod. F24 (che non è un caccia militare) sui quali facevano furore i codici tributo 3944 e 3955 che per i meno esperti vado a spiegare: 3944 denominato “TARES - tributo comunale sui rifiuti e sui servizi – art. 14, d.l. n. 201/2011 e succ. modif.”
3955 denominato “MAGGIORAZIONE - art. 14, c. 13, d.l. n. 201/2011 e succ. modif.”
così adesso è più chiaro ... mentre i rassegnati di cui sopra, dicevo, si lasciavano andare a scene di esultanza colorite da epiteti piuttosto incoraggianti e inneggianti alle politiche dei nos…

Ai posteri speranze ed augurio

Immagine
Cari lettori del futuro, non so come ve la stiate passando nella vostra epoca ma è certo che mentre scrivo queste poche righe nella prima quindicina del mese di Dicembre 2013, le cose sulla Terra non stanno andando molto bene. Ai soliti problemi di incomprensioni tra popoli, si aggiungono fenomeni meteorologici che sconvolgono molte parti del nostro ormai martoriato Pianeta. Senza parlare della politica che è incapace di risolvere qualsiasi problema affligga l'umanità. Anzi sembra peggiorarli tanto che nella nostra Italia sta montando un deciso malcontento sfociato in questi giorni nelle manifestazioni del cosiddetto "popolo dei forconi", nome che evoca la Rivoluzione Francese di più di due secoli fa, e i cui interpreti sembrano ricordare gli allora "sanculotti" ovvero senza mutande come sembrano essere rimasti molti italiani dei giorni nostri. Qui da noi al momento tutto tace e la natura placida e ovattata  sembra del tutto distaccata dagli avvenimenti, dopo …

Primarie del PD a Numana

Immagine
In attesa dei risultati o del trionfo di Renzi, stando a quel che si legge in giro, ecco i numeri della scorsa votazione e non avendo partecipato, non so se si riferiscono al totale dei votanti o al solo seggio NUMANA come espresso nel manifesto del 2012. Posto che è bello esprimersi su di un candidato anche se solo per la guida di un partito, mi sorgono alcune perplessità sull'effettivo miglioramento che ne possa aver tratto la vita politica in genere. Intanto gli argomenti, sempre quelli e direi definitivamente astratti, vedi ieri quell'uomo politico locale di opposta fazione che asseriva di fare quello che fa "per il bene del paese", cosa alla quale opponevo in un mio commento, che erano almeno cinquant'anni della mia vita che sentivo dire cose del genere per vedermi questa e passate realtà di ben altro tenore. Concludevo che non avrei potuto immaginare quali nefandi esiti peggiori se qualcuno in questi anni avesse paventato il contrario. Ovvero "fare il…

Circondati dalle acque

Immagine
Diversa era la situazione oggi, 2 dicembre 2013, dove avevi la netta sensazione di essere circondato dalle acque. Dal mare, più impetuoso di ieri, dal cielo che veniva giù con insistenza e se ti trovavi sul lungo mare, come nel mio caso, anche e ovviamente dalla Rupe Sermosi, con l'Amministrazione comunale che provvedeva di lì a poco a segnalare la presenza di fango sulla carreggiata. Cliccando su Rupe Sermosi si potrà leggere un post precedente al riguardo di quella che è un'annosa questione. Nel video da tramandare c'è anche la possibilità di ascoltare i titoli del Giornale Radio mattutino. Un giorno diranno "hai capito cosa succedeva quel lontano 2 dicembre 2013 ... la Juventus andava in fuga .. tanto per cambiare"

Domenica termale

Immagine
Una domenica che segna l'inizio di dicembre 2013, trascorsa in mattinata lungo la spiaggia dove è stato possibile inalare iodio naturale e gratuito in formato aerosol. Il vento fresco che spirava verso terra ha favorito l'inalazione di quell'elemento che è notoriamente utile alla tiroide e preserva dall'influenza, almeno stando a quanto si legge sui vari bollettini medici in giro per il web o stampa cartacea. Comunque la si voglia vedere è un qualcosa che a me piace moltissimo e lo documento volentieri per quanti, amanti del nostro paese, si trovano in questo momento nelle loro città. Molte volte d'estate mi trovo a raccontare a quei turisti che conosco personalmente,  le bellezze della Numana "fuori stagione" quando puoi apprezzarla nel suo aspetto più intimo: quello naturale. Quello anche antico, di un tempo in cui parlare di turismo e di affollamento era impensabile e tutto qui scorreva lento e scandito soprattutto dal mare. Quel mare che mi appassion…

Quelli del '53 - La Festa dei Sessantenni di Sirolo e Numana

Immagine
Come già avvenuto in occasione dei nostri primi 50 anni - ma il blog per darvene conto non esisteva - ci siamo riuniti per festeggiare il prestigioso traguardo dei 60 nella splendida cornice del Ristorante Le Azalee al Taunus di Numana dove, tra abbondanti libagioni e danze sfrenate, si è fatto il punto della situazione, ricordando piacevolmente il passato e ... esorcizzando il futuro. Al punto che le femmine, sempre previdenti e con la terra che, da specifica natura, gli scotta perennemente sotto i piedi, hanno paventato incontri più serrati, tipo ogni cinque anni in luogo dei fatidici dieci. Noi maschi, come si conviene, andiamo sempre a ruota ed accettiamo serenamente il nostro destino, ovvero in questo caso le loro decisioni. Ci vorrebbe qualche faccina che ride o fa l'occhiolino in luogo della puneggiatura e per intendere meglio e scherzosamente il mio pensiero, che credo tuttavia venga interpretato dal lettore nel modo giusto che è quello dell'ironia. Seriamente dico in…