C'era una volta l'oratorio

 Numana Centro Aggregazione Giovanile
Leggendo questo manifesto riguardante l'inaugurazione di un fantomatico, nel senso nuovo per il mio lessico personale, acronimo C.A.G.,  ovvero Centro di Aggregazione Giovanile, mi è corsa subito la mente ai tempi dell'oratorio, unico spazio di coinvolgimento per i ragazzi del tempo. Non c'era l'Assessorato alle politiche giovanili, nome che tra l'altro incute un certo timore e il tutto era affidato al parroco e non solo per i giochi di noi ragazzi, perché tutto ruotava attorno alla parrocchia anche per gran parte dei nostri genitori impegnati in varie associazioni. E' un segno di cambiamento profondo che la nostra società sta ancora attraversando per approdare ad una sponda decisamente laica e molto meno religiosa. La rotta è da tempo tracciata e la metà è ineluttabile vista la carenza di sacerdoti, specialmente giovani, i cosiddetti "cappellani" che passavano il loro tempo con noi ragazzi insegnandoci molte cose, alcune delle quali imparate da scout sono sempre utili. I ricordi comunque restano, belli in massima parte e altri un po' meno dovuti alla prepotenza dei ragazzi più grandi che si piazzavano nei biliardini e non ti lasciavano giocare finché non si stancavano. Ma guardavi ed era pur sempre un piacere, in fondo non c'era niente in giro, dalla TV in pochissime case o al cinema solo di domenica e sempre targato parrocchia. Era tuttavia una scuola di vita che me la porterò sempre con me augurandomi che questi moderni centri "laici" possano esserlo altrettanto per le nuove generazioni. Certo che se a mamma dicevo
"ciao vado all'oratorio .."
oggi dire
 "ciao vado al CAG"... potrebbe essere frainteso. smile_wink

Numana Centro Aggregazione Giovanile

Commenti

tra i post più popolari

Balleri, curiosi frutti del Conero

I paccasassi

Il Crocifisso di Numana

Multe estive a Numana

Le fisarmoniche Frontalini