Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2013

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971

Immagine
Grazie alla segnalazione della carissima Anna ecco affiorare dai ricordi questo documentario che la RAI girò nel settembre del 1971 dal titolo "Monte Conero - Speciale 3 Milioni", da un'idea di Pompeo De Angelis e con la regia di Giancarlo Nicotra. Il programma partiva dal fatto che i giovani in quel periodo in Italia erano tre milioni dai 18 ai 21 anni e si toccavano temi cari come la libertà, l'amore, il futuro. Il Monte Conero era stata la tappa della seconda puntata che aveva visto le località di Sant'Agata di Puglia, Campobasso e Gubbio come scenari naturali nei quali intervistare i giovani e alternare cantanti e gruppi in esibizioni dal vivo. E' sconcertante ricordare le nostre istanze del tempo e constatare come a distanza di 40 anni e più siano ancora in attesa di risposte. Temi come l'ambiente, la libertà, il futuro sono a tutt'oggi fonte di inquietudine e di soluzione incerta se non remota. Nel video si riconoscono alcuni ragazzi principalm…

Turismo: darsi da fare per migliorare

Immagine
Lodevole iniziativa quella ideata dall'amico Gino del gruppo FacebookNumana, Numanesi, Bagnini e Bagnanti che ha lo scopo di coinvolgere gli iscritti con proposte concrete circa il miglioramento del paese in quella che è la sua vocazione naturale, ovvero il turismo. Dal mio canto tra il serio e il faceto ho proposto i seguenti tre punti che a mio avviso rivestono carattere di urgenza o se preferite di inquietudine: 1) sistemazione lungomare rupe Sermosi con realizzazione belvedere in sommità e posti auto, il tutto piantumato in un trionfo di alberi e ombra - vedi post correlato La rupe Sermosi 2) "segare" i pali delle telecamere che tanto hanno fatto parlare in negativo e come espresso tante volte non in sintonia con l'ospitalità che dovrebbe contraddistinguerci tra l'altro per appena due mesi l'anno se va bene - vedi post correlato Multe estive a Numana 3) togliere quella pseudo ciclabile da Marcelli al Musciò e riposizionarla in luogo idoneo anche perchè lo s…

Natura morta

Immagine
qual'è la natura della morte in questa mugella (muggine) trovata esanime sulla spiaggia? è tale, in quanto necessaria nell'ambito della vita di ogni essere vivente per risultare incomprensibile come la vita stessa un inizio e una fine e in mezzo un affannarsi continuo a capire da dove veniamo e dove andiamo e soprattutto qual'è la data di scadenza ...   almeno lei non è stata assillata da problemi esistenziali  ed ha agito in vita sua mossa solo dall'istinto e adesso giace in .. ... un sonno senza sogni  l'indomani era già priva degli occhi a conferma di quanto diceva Cesare Pavese Verrà la morte e avrà i tuoi occhi  accomunata nella sua stessa sorte a questo esemplare di predatore ultimo in ordine di apparizione nella nostra zona e introdotto, credo, dagli umani nel nostro ambiente  il cormorano un bell'esemplare adulto  che si è trascinato fin sulla soglia dell'uscio di un noto ristorante sulla spiaggia  in cerca di cibo e stremato avrà bussato inutilmente…

Numana Porta a Porta

Immagine
Se tanto mi da tanto quel che si accinge a fare questa Amministrazione è del tutto simile a quanto attuato dal vicino Comune di Camerano guarda caso affine come colorazione politica e intenti ambientalistici. A tal proposito, per aiutare la popolazione numanese che si appresta a conoscere le nuove direttive in tema di rifiuti, abbiamo intervistato una coppia di cittadini residenti nel suddetto comune e che per ragioni di anonimato hanno preferito indossare una maschera che nell'occasione soddisfa la privacy e il Carnevale. Li chiameremo Signori Rossi e quanto diranno verrà trascritto in rosso. Il colore scelto è puramente casuale e non implica una appartenenza politica.
Signori Rossi come vi siete trovati con la nuova raccolta dei rifiuti? E' bene precisare che da noi dall'oggi al domani sono spariti tutti i "buzzighi" della differenziata senza lasciare nemmeno un secondo, e dico un secondo, per organizzarsi al meglio dentro casa. La solerzia ha toccato vertici di…

Carnevale alla Costarella

Immagine
Ciao a tutti,

guardate che sorpresa!

Vi allego la foto di una giovanissima "mascherina", seduta sul 20° gradino della Costarella, era il 2 marzo 1954, martedì grasso.  Essa ci ricorda che allora di "grasso" c'era forse solo il nome, perché spesso si mangiava di... magro, la bimba (di otto mesi) indossava un vestito da "contadinella", la sottana ..era la tenda della finestrella, che dava sul cortile, la camicetta era della mamma, impreziosita da ombrellini ricamati, l'unica cosa di grande valore era la collana di coralli della bisnonna, infine un fazzolettino in testa, più che altro per coprire quei pochi capelli...  Questa foto, avrete già capito, è quella del mio primo carnevale e fa sorridere se si paragona alle maschere moderne, ma a quei tempi non c'era di meglio...e sono felice di avere ancora questa foto. Nei primi anni 50, a Numana, non si chiamava "crisi o  recessione"... a casa mia i vecchi la chiamavano "miseria"…

Pesce fresco nostrano

Immagine
Una carrellata di pesce fresco dell'Adriatico considerato tra i più buoni del mondo per la sua sapidità e gusto. Nel video si possono osservare scampi, panocchie (canocchie), passere appena pescati. Code di rospo, saraghi, merluzzi, testòle o mazzòle o gallinelle di mare ottime per il brodo. E poi ancora seppie, calamari, alici, sogliole, sgombri e la famosissima fritturina dell'adriatico con zanchette, bosbane, rosciòli (trigliette), guatti quando è il periodo. Insomma un posto dove acquistare del pesce rigorosamente fresco e volendo eviscerato con cura dall'amica Maurizia che cura da anni e con passione l'attività, condividendone la gestione con l'esperto marito Altero. Due persone giuste nel posto giusto e di questi tempi è una rarità assoluta.
Pescheria Marchetti Maurizia Via Silvio Scandalli, 32 60021 Camerano Ancona 071 731366

Aria di burrasca

Immagine
In giornate come questa si fa il pieno di iodio in un processo di aerosol naturale che chi vive al mare conosce perfettamente. Aria di burrasca, bello orrido, fascino della natura e delle forze che la compongono. Aria di burrasca per quanto sta avvenendo politicamente in occasione di una delle più tormentate elezioni politiche alla quale stiamo per accingerci senza che ci venga risparmiato niente degli ingredienti tipici della competizione e dei quali ne faremmo volentieri a meno. Aria di burrasca per l'economia, per il futuro sempre più incerto e la conseguente atmosfera tesa delle tante persone adirate alle quali vorrei augurare di resistere e non mollare. In fondo ne abbiamo viste di peggio, almeno quelli della mia età con i genitori vissuti nelle ristrettezze del periodo bellico. E allora mantenere viva la speranza sempre con la consapevolezza che dopo la burrasca arriva il sereno o la bonazza, restando in termini a me cari marinareschi.

A foggy day in Numana

Immagine
Numana celata alla vista da un banco di nebbia bassotto che la avviluppa .. ho avuto modo di osservare il singolare fenomeno come fosse un enorme  serpentone che dal mare si è avvicinato alla preda avviluppandola  (tranquilli non ho bevuto .. è che la fantasia non mi manca)

lasciando liberi ampi spazi di spiaggia e mare dove si concentrano i gabbiani che evidentemente dispongono del solo volo a vista preferendo la luce e il calore al freddo abbraccio dell'umida coltre passa parola ragà! oggi tutti giò la marina a Numana Bassa
anche il sole è impallato da un banchetto furtivo di nebbia che si è adagiato di pancia sul mare, calmo e placido come fosse disteso su un materassino Ragà sul Monte se gela .. chì invece se sciàla ..