Quando giocavamo sulla spiaggia

il fosso di Sant'Anna a Numana
Ne avevamo parlato qui nel post Il fosso di S.Anna quando piove che non è altro che il proseguimento o sbocco in mare del soprastante Fosso di Fanello. E' un fenomeno piuttosto raro in questi ultimi anni, tuttavia quando piove per parecchio tempo e i campi assorbono molta acqua, questa viene rilasciata nel fosso naturale che arriva fino al mare piuttosto vicino al porticciolo. Dire se era il caso di interrarlo e farlo defluire altrove, visto che sbocca proprio a Numana Bassa, non rientra nelle mie competenze. Non saprei abbastanza circa la fattibilità e comunque a volte non è un bel vedere in qualunque spiaggia d'Italia possa verificarsi. Tuttavia c'è un lato positivo che sta tutto nella sfera dei ricordi, quando da bambino, con un turismo ancora in embrione e specie nei mesi invernali, passavamo gran parte del nostro tempo libero in spiaggia. I tanti bambini dell'epoca erano considerati più o meno alla stregua di appestati che se si azzardavano a giocare a pallone in qualsiasi vicolo o spiazzo del paese, vedevano arrivare i carabinieri con tanto di giberna e ghette anti sommossa, oppure i vigili urbani che con mezzi assai inurbani ci sequestravano il pallone facendogli fare una brutta fine, sempre che qualcuno dei loro figli non ne avesse uno, al che andava in dono come nostro gentile omaggio. Ecco che restava la spiaggia. Deserta d'inverno e con le sue dune di ghiaia formate dalle mareggiate che diventavano teatro di compiaciute quanto rovinose cadute o rotolate divertenti. E uno di questi divertimenti era proprio rappresentato da questo fosso che con una larghezza non proibitiva ci metteva alla prova circa la nostra abilità nel saltarlo senza bagnarci. Di qua e di là, senza sentire la stanchezza e fin quando qualche madre, affacciata alla finestra e con tono minaccioso, intimava il rientro. Con questo spirito mi sono cimentato circa cinquant'anni dopo, con un discreto successo e a dispetto dell'età superando l'ostacolo e saltando il fosso come potrete constatare, bontà vostra, nel secondo video in basso dal titolo Alea iacta est (mi scuso pubblicamente con Giulio Cesare per l'accostamento). Il tempo passa ma i ricordi restano e sta a noi custodirli e tramandarli.
il fosso di Sant'Anna a Numana

il fosso di Sant'Anna a Numana

il fosso di Sant'Anna a Numana

il fosso di Sant'Anna a Numana

il fosso di Sant'Anna a Numana

il fosso di Sant'Anna a Numana

il fosso di Sant'Anna a Numana


Commenti

tra i post più popolari

Balleri, curiosi frutti del Conero

I paccasassi

Il Crocifisso di Numana

Multe estive a Numana

Le fisarmoniche Frontalini