Eccidio partigiano di Arcevia 1944 - 2014

Eccidio partigiano di Arcevia

Colto al volo passeggiando sul lungomare. Pensavo dal titolo che fosse una delle tante ricorrenze su crimini perpetrati a danno dei cittadini o partigiani durante la dittatura nazi-fascista. Eccidio partigiano, c'era scritto nel manifesto, così avevo immediatamente realizzato che fosse un episodio che li vedeva vittime e mai, avvicinandomi, con grandissimo stupore, che ne fossero i carnefici. Informatomi sul web, ho appreso che questa ricorrenza viene celebrata ininterrottamente dal 1988 per ricordare queste 13 vittime innocenti, barbaramente assassinate perché ritenute conniventi con i tedeschi. Mi rendo conto che è un tasto molto delicato nel nostro paese, dove è più facile e lecito ricordare alcune vittime piuttosto che altre, ma essendo ormai avanti negli anni, questo non rappresenta certo un problema per me e molto volentieri ne do risalto, affinché la memoria per tutte le vittime di quel periodo oscuro sia la stessa e valga il rispetto per tutti coloro che hanno subito violenza. Chissà forse tra un paio di generazioni si potrà guardare con più distacco a quei fatti storici, come ogni analisi obiettiva vorrebbe. Ma non è ancora maturo il momento e su certi crimini vige ancora una sorta di ostinato ostracismo, un tabù, quel mito della lotta partigiana, che non deve essere sfatato.

Eccidio partigiano di Arcevia

Eccidio partigiano di Arcevia

Commenti

tra i post più popolari

I paccasassi

Parcheggiare a Numana d'estate

Balleri, curiosi frutti del Conero

Mangiare diverso a Numana - La Torre street food

Il Crocifisso di Numana