Poesia sott'al Conero


Segnalo con grande piacere questa iniziativa a cura della Fenice di Numana e che mi è stata comunicata dall'amico Franco, che assieme ad altri leggeranno poesie dialettali. A lui toccherà l'onore e, a suo dire l'onere, di rendere al meglio la poesia di mio padre "I Pescatori d' Umana" che potete leggere cliccando questo link o semplicemente la pagina in alto appositamente dedicata. Ricordo ancora che la scrisse, lui figlio di pescatore, con grande amore e rispetto per quelle persone e oggi rappresenta una testimonianza, unica per la realtà numanese, di nomi che ancora riecheggiano per i nostri borghi. La tradizione, come da più parti è stato detto, non è certo tramandare la cenere, ma fuoco vivo che riscaldi e consoli i cuori e in questo babbo ci è riuscito alla grande e Franco, ne son sicuro, saprà interpretarla da par suo.

Commenti

tra i post più popolari

I paccasassi

Parcheggiare a Numana d'estate

Balleri, curiosi frutti del Conero

Mangiare diverso a Numana - La Torre street food

Il Crocifisso di Numana