Preghiera del dializzato

Oggi, 16 giugno 2016 avresti compiuto 100 anni! Voglio ricordarti con questa poesia che hai scritto nell'ultimo periodo di una vita piena di difficoltà ma vissuta con grande dedizione alla famiglia, spirito di sacrificio e cristiana rassegnazione negli ultimi anni dove era una macchina a tenerti in vita e tu da meccanico provetto che ne avevi riparate chissà quante, ora ne dipendevi. Una sinistra ironia della sorte, la tua, una vita in mezzo alle macchine e motori di ogni genere e una macchina a "ripararti" finché ha potuto. Ma anche in questa ultima esperienza brutta della tua vita hai saputo strappare un sorriso con una preghiera dove l'ironia prevale sulla sofferenza e apre alla speranza di quanti si trovano nella medesima situazione.

PREGHIERA DEL DIALIZZATO
Oh! Madre celeste, fa che la scienza
Venga quanto prima a conoscenza
Di un efficace e moderno ritrovato
Per dissetare il povero dializzato!
Se nel frattempo dovessimo morire, evitaci l’inferno,
perché laggiù c’è gran calore e sete per l’eterno!
Ché noi in questa vita terrena stiamo già scontando questa pena,
tanto che per non averlo più innaffiato,
anche l’alberello di casa s’è seccato!
Perciò ti preghiamo, o Madre Pia,
che un paio d’ore prima di portarci via,
di spalancarci la bocca davanti a ‘na pianàra
grossa come le cascate del Niagàra.
Alfredo Valentini
(1916-1993)
Un povero dializzato
Che è molto rammaricato perché a suo tempo non ha pensato
Di bere una botte d’acqua fresca tutta d’un fiato!

Nel video un esempio di pianàra (di piccole dimensioni) che si forma quando piove a dirotto sui gradini della Costarella a Numana

Commenti

tra i post più popolari

Balleri, curiosi frutti del Conero

Multe estive a Numana

I paccasassi

Il Crocifisso di Numana

Le fisarmoniche Frontalini