Santa Cristiana e la Città Ideale

foto tratta da WikipediaHa suscitato tanto interesse, stando alle visite, la demolizione del Santa Cristiana, segno evidente che in molti, tra i visitatori del blog, vi hanno soggiornato e hanno a cuore il suo destino recente e la sua ricostruzione futura. Una cosa è certa, quel che ne rimane è solo il cavalcavia che portava alla spiaggia e sul campeggia una scritta a dir poco curiosa:

la Città Ideale

che stando a Wikipedia:

Una città ideale è un insediamento urbano - realizzato, progettato o solo immaginato - secondo un disegno urbanistico su cui si riflettono criteri di razionalità o un'impostazione scientifica, spesso accompagnati a una tensione ideale e filosofica, o a una forte carica utopica.

insomma hanno avuto una bella idea a citare nel nome uno scenario che richiama alla mente temi cari a arte, filosofia e architettura fin dal rinascimento. Al posto del mega albergo, simbolo allora di crescita e modernità, come trattato nei post precedenti, una più armonica e vivibile realtà abitativa che, stando al cartello, dovrebbe essere più che a misura d'uomo ma addirittura di Ideale stesso. Staremo a vedere e per adesso tutto quel che si può notare in loco sono le seguenti foto scattate sul lungomare di Marcelli, dove per chi fosse interessato, campeggia anche un numero di telefono … ai posteri l'ardua sentenza, diceva un tale.

Commenti

  1. www.santacristianafutura.it . Ho girovagato sul web ed ho trovato il sito momentaneo del villaggio. A parer mio sembra bello. Sicuramente da un pò di nuovo al lungomare di marcelli.

    RispondiElimina
  2. il problema è che vogliono deviare la strada litoranea per avere l'accesso diretto al mare e spostarla
    in un modo assurdo facendola passare vicino ad altre case con inquinamento e rumore inclusi soltanto per LORO INTERESSI
    E'UNA PORCATA...........per non parlare di tutto l'amianto del vecchio edificio che hanno sotterrato per non smaltirlo e che andrà ad inquinare le falde.....ASSASSINI.....dove è la LEGGE ?????

    RispondiElimina
  3. la realizzazione deve cessare perchè non ottempera alle distanze di legge sul demannio 150 metri dalla battigia. Ci sono inotre sospetti di brogli con la giunta; la vendita degli immobili è demandata alla moglie dell'attuale sindaco.

    RispondiElimina
  4. amico anonimo
    le tue preoccupazioni qualora fossero
    rispondenti al vero sono condivisibili e inquietanti
    tuttavia celarsi dietro all'anonimato non rende giustizia al fatto e denota più una delazione che una denuncia
    la quale ultima avrebbe un senso nelle sedi opportune che sono i consigli comunali dove la cittadinanza tutta ne sarebbe informata ed eventualmente le procure ..
    così sembra, ripeto, una delazione anonima .. io non cancello nessun commento per libertà sacra di espressione anche perchè il mio piccolo blog non offre una gran cassa di risonanza e lascio ampio spazio alla amministrazione comunale attuale qualora volesse
    replicare alle tue accuse delle quali ti assumi la piena responsabilità

    RispondiElimina
  5. Io sono Luca paoloni e sono un residente da quasi un ventennio e non sono d'accordo col la cancellazione della strada davanti al Santa Cristiana: la Via Litoranea, soprattutto per le auto, DEVE rimanere a tutti i costi, senza alcun compromesso. Poi, se ci sono brogli con la vendita degli immobile e la moglie dell'attuale sindaco, se non rispetta la legge dei 150 metri dalla battigia, non me ne frega nulla. Io (e tutti i marcellesi che ho interpellato) vogliamo che la strada resti così com'è: TRANSITABILE

    RispondiElimina
  6. ancora a parlare della citta' ideale?????????
    ma quale citta' ideale.....misurate i balconi a che distanza sono dalla strada.......sono fuori di centinaia di milioni e sono costruite in maniera oscena........hanno fatto porchette a piu' non posso ma nessuno fa' nulla...se era un privato era gia' in galera con l'ergastolo......e' uno schifo di magna-magna generale.....
    perche' non dicono la verita' ............hanno dato concessioni a poche centinaia di metri senza che gli enti avessero dato uso delle fogne.......ma come cazzo si fa' a stare a capo di un comune e fare queste cose??????ma la legge ESISTE???????????????

    RispondiElimina
  7. .....la marchetta ideale! Quante cose si vengono a sapere! In 37 anni di frequenza a Marcelli, ho visto lo scempio del territorio perpetrato dalle varie amministrazioni: pineta selvatica lungo la Litoranea: abbattuta per costruire; area umida vicino al Musone: ricoperta dal cemento. Non mi fate ridere con i discorsi sulla salvaguardia del territorio all'interno del cosiddetto Parco del Conero. Lo stesso vale per Sirolo: scempio e cementificazione . La Città Ideale? Una porcheria come tante altre, con le case ammassate l'una sull'altra....la città ideale... per fare soldi

    RispondiElimina
  8. hai ragione sono i soliti ladri

    RispondiElimina

Posta un commento

tra i post più popolari

I paccasassi

Parcheggiare a Numana d'estate

Balleri, curiosi frutti del Conero

Il Crocifisso di Numana

Mangiare diverso a Numana - La Torre street food