A proposito di sigle ....


Un pastore anglicano aveva posto in vendita una sua casetta di campagna ed una coppia di coniugi, non più giovanissimi, che desideravano trascorrere la loro vita lontano dalla città; interessati all’acquisto, chiesero al pastore di poterla visitare.
Si trovarono sul posto il giorno convenuto e poterono soddisfare il loro desiderio di vederla: la girarono tutta, dalla cantina alla soffitta, e pensarono che questa potesse fare al caso loro.
Tornati a casa, però, ripensando a quanto avevano visto, si accorsero di non aver notato dove si trovasse il W.C.
Scrissero allora al pastore chiedendo spiegazioni.
Il pastore, credendo che essi si riferissero alla Walsel Chapel, così rispose loro:
"Si trova poco lontano, ci si può andare a piedi o in bicicletta, sia tutti i giorni che settimanalmente. Però tutti preferiscono andarci il sabato, di pomeriggio, o la domenica mattina. Non è molto grande e non può accogliere tante persone nello stesso tempo. All’ingresso viene dato, a ciascuno, un foglietto da usare per la funzione. Dopo l’uso si deve ripiegarlo con cura e consegnarlo all’uscita, per poterlo usare la prossima volta. Di solito, i bambini, siedono accanto alle mamme affinché possano seguirli meglio durante la funzione.
Gli uomini preferiscono farlo in piedi, ma qualcuno, magari non più giovane, preferisce starsene seduto e raccolto con il capo tra le mani. Tutti insieme si canta in coro e ci si tiene per mano. Ci sono pause di silenzio per un maggior raccoglimento e per concentrarsi meglio su quanto si sta facendo.
Stonature ed eventuali rumori vengono coperti dal suono di un organo che ci accompagna durante tutta la funzione.
Al termine, contenti e soddisfatti, con i bimbi saltellanti, più liberi nel corpo e nello spirito, si torna, tutti insieme alle proprie case con il pensiero al prossimo incontro."

Commenti

tra i post più popolari

Balleri, curiosi frutti del Conero

I paccasassi

Il Crocifisso di Numana

Multe estive a Numana

Le fisarmoniche Frontalini