Oggetti smarriti


Mettetevi comodi e venite con me in questa passeggiata autunnale sul tratto di costa antistante il porticciolo di Numana, alla scoperta dei tanti oggetti che la gente "smarrisce" in spiaggia ...


iniziamo con i cosiddetti "pesca-sportivi" ovvero quei pescatori, in maggioranza dell'entroterra, giacché non è pratica in uso tra i "locali", che lasciano di tutto dopo le loro giornate "sportive" passate all'aria aperta. Dalle etichette di fili di plastica che qui chiamiamo "prama" utilizzati  con le loro canne telescopiche ultra moderne, alle scatole di cartone contenenti le esche in un terriccio che le mantiene vive ...


a quelle ben più difficili da smaltire in natura di plastica e fino a quelle che sembrano vetro ma in realtà è plastica trasparente molto spessa e digeribile credo in centinaia d'anni ...




addirittura con pretese di pesca notturna viste queste buste che contengono finte esche luminescenti ...


poi c'è sempre la crema solare monodose "usa e getta" nel caso il sole scottasse troppo


fino ad oggetti di uso comune come questo pennarello per prendere appunti al volo o per numerare i sassi e qui entriamo nel mondo della gente comune lasciandoci alle spalle quello degli sportivi ...


come questa maschera in silicone ma senza cinturini .. purtroppo


o questa bottiglia di Coca Cola risalente agli anni '70 
(l'ho datata io senza Carbonio 14 leggendo l'etichetta)


abbiamo tutto .. dai liquori nazionali ...


alle bombolette spray estere ...


contenenti prodotti industriali non meglio identificati


se qualcuno conosce questa lingua può lasciare la traduzione nei commenti


e non preoccupatevi di mosche e zanzare francesi che fin qui non arrivano


e dulcis in fundo a questa variegata "mercanzia" non poteva mancare lei in assoluta attinenza e vera e propria calamità - non naturale - nonché incubo di chi come me ama passeggiare sulla spiaggia dove nacque tanti anni fa a pochi passi di distanza. Voglio ricordare ai possessori degli "oggetti smarriti" qui elencati che ad eccezione della "cacca di cane con padrone incivile" gli stessi potranno essere reperiti nella discarica comunale dopo che il sottoscritto ha provveduto a riporli nei tanti cassonetti che presidiano il lungomare.
Grazie per l'attenzione e spero che la passeggiata vi sia piaciuta. Alla prossima ...



Commenti

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971