I paccasassi

Un contorno tipico del Conero visto che cresce spontaneo nelle fenditure delle sue rocce è costituito dai paccasassi (Crithmum maritimum o finocchio marino) è un ombrellifera succulenta, perenne, tipica delle rocce e delle scogliere vicino al mare, alta dai 30 ai 60 cm. con gambo lignificato alla base, foglie composte da foglioline lineari, carnose, succose tipo pianta grassa, lunghe 1,5 cm. e disposte a destra e a sinistra del comune picciolo. I fiori, a calice con 5 petali, sono riuniti in ombrelline composte, piccoline e sono di colore bianco o giallastro, la fioritura va da luglio a settembre e i frutti sono ovoidali, formati da due acheni.
I paccasassi sono adatti ad accompagnare il pesce, ma anche per arricchire la pasta all'aglio e olio e, uniti a pezzetti di alici ed aglio, un filino d'olio e limone o aceto, per uno sfizioso antipasto oltre naturalmente ad essere conservati sott'olio e per altre ricette a base di verdure.
Però .. e c'è un però importante .. la raccolta dei paccasassi spontanei è proibita visto che crescono quasi eslusivamente nella zona del Conero che essendo parco vieta tutta una serie di attività, ma basta raccogliere con cura e mettere i semi in terra per ottenere delle piante da "allevamento" buone come quelle ruspanti...

aggiornamento qui:
Paccasassi numanesi

Commenti

  1. Cacciando "LA VELA"4 marzo 2009 15:41

    Gli spaccSASS...tanti...ce ne sono davvero tanti nella bellissima baia di "New Port" o Portonovo, andando a caccia dalla chiesetta verso lo scoglio della vela se ne trovano tantissimi...non vi sto invitando a raccoglierli...intanto andate a cercarli...poi vedrete voi ciò che riterrete opportuno fare.
    ;-)

    RispondiElimina
  2. I paccasassi non sono un'esclusiva del Conero ma li troviamo in tutte le zone costiere con macchia mediterranea " Gargano, tutto il Salento e anche in Sardegna" peccato per loro che non li valorizzano.

    RispondiElimina
  3. anche in Croazia è pieno e non sanno che farsene...

    RispondiElimina
  4. li ho consociuti in Croazia da marchigiani .. eccezionali..vanno con tutto..se li emulsionicon olio di oliva e odori a piacere fai salsetta di base ber tutto..
    pasta pesce alla griglia... calamari etc etc ... fortuna che ancoar non sono conosciuti.... ci sono pure a Fiumicino dove abito .. da poco ne ho fatti circa 30 barattoli sottoaceto
    Stefano

    RispondiElimina
  5. Ciao, ma devi lessarli prima di metterli sotto aceto? E' buonissimo panino MORTADELLA e pacasassi !!!! ma nn sò come si preparano!!!
    ..lho mangiato fatto da un ristorante locale!!

    RispondiElimina

Posta un commento

tra i post più popolari

Parcheggiare a Numana d'estate

Balleri, curiosi frutti del Conero

Il Crocifisso di Numana

Mangiare diverso a Numana - La Torre street food