Spaghetti lobster

Come in America chiamano gli spaghetti con l'aragosta jelir e in anteprima mondiale e su due blog
in contemporanea, cosa che a memoria d'uomo non è mai successa, eccovi una divertente video ricetta, divertente per voi e non certo per me che l'ho eseguita con una mano sola.
Questo dimostra che quando si mangia male al ristorante dovrebbe essere prevista la pena capitale .... gatai.. se uno riesce a mangiar bene cucinando a casa con una mano sola

brevemente gli ingredienti per 2

una aragostina tagliata in 2 .. reperita al supermercato e proveniente da Cuba
1 o 2 se preferite spicchi d'aglio
1 peperoncino
6/7 pomodorini tagliati a spicchi
prezzemolo, un filo d'olio e un goccio di vino bianco

per la preparazione vi rimando al video .. buon appetito peluk

Commenti

  1. Bello dde zzzio2 aprile 2009 17:15

    Un genio.
    Sublime zio, sei sublime!
    Mancava solo la ciucciata di dito sexy a fine preparazione, tipo Benedetta Parodi di Studio Aperto di mezzogiorno.
    Pazienza, ottimo lo stesso.

    RispondiElimina
  2. la Parodi è la favorita di mia moglie
    per la facilità nell'esporre le ricette
    ;-)

    RispondiElimina
  3. Amareno Cetrioli3 aprile 2009 11:19

    Grandi Chef su canale Dodival...ma dovevi assoldare un assistente per reggerti la Cam...così rischiavi si suffriggere anche il telefonino :-).

    Tutto molto molto invitante e sinceramente a quest'ora mi hai fatto venir voglia di fare pranzo :-).

    Posso introdurre anche due varianti:
    - se avete aragoste ancora vive, fatele prima lessare in 2 dita di acqua bollente e poi tagliatele in due prima della cottura in modo longitudinale così che ogni piatto possa avere mezza testa e mezza coda...in questo modo sarà più facile rapirne il ciccio :-P.
    - seconda variante, sempre dopo aver lessato l'aragosta o le aragoste, togliete la succulenta carne dalla coda e tagliatela in 3 parti in maniera non precisa così da farla amalgamare con il resto del composto. Naturalmente la testa va mantenuta fino alla fine della cottura nel suffritto e per i big gourmet anche "ciucciata".

    Complimenti allo Chef Zio Dodò.

    Un bacione

    RispondiElimina
  4. CIAO ZIO NON DICO ALTRO

    MI SONO RIFATTO CONNOTATI E UNA NUOVA VERGINITA' ANIKKAFICA....


    TUO NIPOTE DAL SUD CALABRO

    RispondiElimina
  5. a ridaje co' sto occhio scrutatore
    quandro troverai un giusto e finale equilibrio tra nick e avatarre??
    ;-))

    RispondiElimina
  6. hey sei da tutte le parti meno
    che dove devi essere

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971