La medusa Cassiopea

medusa Cassiopea
Guardatela! E' salita alla ribalta su tutti i giornali nello scorso mese di Agosto perché ci è venuta a trovare in massa, cosa che di tanto in tanto capita e che ogni volta mette di cattivo umore il turista al quale tenti invano di rassicurare prendendola in mano. Col nome scientifico di Cotylorhiza tuberculata, è una specie i cui corti tentacoli sferici di colore blu-viola non sono urticanti se non in minima parte e in soggetti particolarmente sensibili. Da parecchio non si vedeva a riva e ricordo che un tempo erano più diffuse quelle bianche con bordi viola che qui chiamiamo "pòtte marine" o bòtte come in altre regioni adriatiche. Ben altro effetto urticante hanno invece le meduse cubo con quattro filamenti assai urticanti che raggiungono anche la lunghezza di 30-40 cm con testa gelatinosa trasparente, unico punto che ti consente, nonostante siano scivolose, di catturarle e porre fine alla loro esistenza al sole della spiaggia. Quelle si che bruciano! Questa poveretta invece sembra un uovo di struzzo al tegame .. tutt'al più. Per cui tranquilli e godetevi gli ultimi sprazzi di estate.
medusa Cassiopea

Commenti

tra i post più popolari

Balleri, curiosi frutti del Conero

I paccasassi

Il Crocifisso di Numana

La festa di Cristo Re ... prologo

Le fisarmoniche Frontalini