Ciao Mino

il GR2 ha dato stamane alle 06:00 la notizia della morte di Mino Reitano all'età di 64 anni dopo la solita maledetta malattia: la peste del ventesimo secolo, la morte nera!!
Lo ricordo per quel suo aspetto bonario e per la sua particolare intonazione della voce e quando passò dalle ns parti col cantagiro .. riposa in pace, ragazzo del sud.
Signori che ricercate siamo nel 2009
Signori che ricercate è da più di 30 anni che vi si sostiene
Signori che ricercate .. dateci un taglio, altrimenti non servite a nulla

lui cantava ... una chitarra cento illusioni ...

di chi spera nella ricerca contro il cancro in un mondo super tecnologico ...

Commenti

  1. uomo orgoglio sudista dipinto PURTROPPO negli ultimi anni della sua carriera come fenomeno trash...
    onore all'uomo e al cantante

    RispondiElimina
  2. Bello dde zzzio28 gennaio 2009 11:30

    Ciao Mino.
    Mi unisco alle speranze dello zio, nella speranza che la ricerca nel senso che ci si augura non abbia a scontrarsi troppo con logiche economiche di verso opposto contrario.
    Anche perchè , in questi casi, sappiamo qual'è il vettore che ha la meglio.

    RispondiElimina
  3. in italia la ricerca scientifica è condotta male e organizzata peggio.

    ma fuori dal suolo patrio ci sono speranze.

    cazzo ragazzi ricercare una cura, per qualsiasi malattia, è un investimento fottutamente a perdere... c'è gente che ci lavora giorno e notte, spesso per stipendi da fame... si va per tentativi... fare una medicina non è come fare un carburatore... se un carburatore non va bene lo butti e alla peggio butti anche il motore che si è guastato provandolo, ma con i medicinali o con le cure di lungo periodo non è la stessa cosa... capisco la critica ma non la sfiducia...

    RispondiElimina
  4. anch'io ero pieno di fiducia quando
    più di 30 anni fa aderii alla lotta
    purtroppo oggi a distanza di tempo
    mi vien da pensare che se si trova il rimedio o meglio si scopre che le cellule degenerano per qualche stupido motivo e molto semplicemente si può porvi rimedio .. ecco che
    il fiume di denaro della speranza e della paura, non dimentichiamocelo, svanisce con buona o cattiva pace
    di tutti.. da qui il TARLO che,
    ormai è una convinzione mia personale, la si tiri volutamente
    per le lunghe
    sappiamo che i protocolli di cura
    sono ormai gli stessi in tutto il mondo e che i miscugli sono USA
    e molto spesso GETTA ...
    il paziente

    MALEDETTA MALATTIA

    RispondiElimina
  5. alcuni ricercatori e le teorie scientifiche + comuni dicono che l'uomo è uno degli animali più longevi sulla terra....

    anticamente l'età da vegliardo voleva essere quella che toccava i 40 anni

    da quando abbiamo salito un altro gradino nella scala evolutiva abbiamo allungato questa distanza alla considerevole media di anni 70

    cavoli millenni fa sarei già morto.....

    il prossimo step quale sarà ? quello di toccare i 100?

    ovviamente l'altezza di ogni gradino è da misura in secoli.....


    ADDIO MINO
    anche se non sei mai stato il mio cantante preferito, la sol cosa che hai portato lustro alla gente di calabria nel mondo fa di te un personaggio..

    oggi i nostri personaggi che ce la fanno sono pochi e sono sempre all'occhio del mondo per fatti non di divertimento e/o cultura ma di imbrogli e di sangue (quello che hanno versato le loro vittime)

    amareggiato dalla gente della mia terra....

    RispondiElimina
  6. grande Vinx
    m'hai staccato na lacrimuccia
    non accetto più questo tipo di
    morte nel terzo millennio ancorchè
    iniziato da poco

    RispondiElimina
  7. tex pesanre male è sempre troppo facile...

    comunque ci sono gruppi e associazioni di controfinformazione che dimostrano che l'aids è un virus curabilissimo e che è soprattutto artificiale...

    RispondiElimina
  8. Purtroppo in Italia, ma non solo, deve averi santi in paradiso ... comunque si sono fatti passi da gigante, come ad esempio per le leucemie infantili, in quel di Padova esiste un centro altamente specializzato e professionale. Figli di conoscenti sono stati curati ed ora giocano felici con i loro coetanei.

    RispondiElimina

Posta un commento

tra i post più popolari

I paccasassi

Parcheggiare a Numana d'estate

Balleri, curiosi frutti del Conero

Il Crocifisso di Numana

Mangiare diverso a Numana - La Torre street food