Un pensierino .. ino .. ino

Voglio farlo anch'io ...

ieri si è insediato ufficialmente il nuovo Presidente degli Stati Uniti d'America al quale faccio i miei più sentiti auguri di cuore e nel contempo non nascondo che non vorrei essere nei suoi panni.
Il ruolo storico degli USA e le difficoltà economiche mondiali unite ai noti problemi aperti sul fronte bellico saranno un duro banco di prova per il nuovo leader: eredita una situazione drammatica per molti versi e un'immagine non certo positiva nel confronti del mondo intero.
Sarà molto dura per lui che però ribadisce con quel suo "we can" che c'è speranza di riuscita e questo credo glielo auguriamo tutti.
Sembra già che verranno sospesi per 4 mesi i processi nella famigerata base di Guantanamo e che la medesima verrà smantellata e cosa vorrà fare Mr President a proposito degli ingressi nel suo Paese?? dopo le impronte delle dita e dell'occhio unite al passaporto elettronico è entrata in vigore la norma che prevede la registrazione di ingresso online almeno 3 giorni prima del viaggio che si intende intraprendere e questo per le solite ragioni di sicurezza.
Allora dicevo Mr President vorrà liberalizzare le pratiche di ingresso attuali??
Vorrà consentire l'ingresso a tutti quelli che cercano nel suo meraviglioso Paese una possibilità di nuova vita in primis oltrechè semplice turismo??
E questi sono solo alcuni dei tanti interrogativi che vorremmo porgerLe ma al momento preferiamo aspettare le sue prime e speriamo innovative mosse.

Congratulations Mr President and greetings from The Riviera

Commenti

  1. invece di porgergli siffatte pertinenti domande, non potevi proporgli il solito (permododidire) piatto di spaghetti alle vongole...

    last hope

    speruma

    RispondiElimina
  2. ben volentieri se viene da me lo ospito con molto piacere
    e riguardo le domande sono le più
    .. pertinenti possibili, almeno a
    livello turistico vista la
    mia passione per gli States ;-))
    es: se il Presidente clicca su
    un computer mi vede subito ..
    in visus, iridi e indici delle
    mani "ambedue" essendomi io e
    milady già registrati OBTORTOCOLLO
    nei loro dataBEISIS
    converrai che non avviene esattamente la stessa cosa in ITALY
    eh eheh

    yahiiiiiii

    RispondiElimina
  3. Caro Tex, come darti torto, anche io sono già stato censito all'aeroporto di NewArk in New York, pratiche molto rigide, dopo aver compilato la classica carta verde dove ti chiedono: sei un terrorista? - Hai avuto condanne per terrorismo o altri reati? - Hai mai partecipato ad attentati terroristici? Ecc...
    Forse sarebbe meglio presentarsi alla dogana aeroportuale con un piatto di spaghetti alle vongole ancora fumanti ;-P ...per sdrammatizzare.
    A parte gli scherzi, gli States, tanto amati soprattuto da chi li ha visitati e tanto ammirati per i 10 anni di crescita al 5% annuo, hanno subito un forte scossone. Attentati terroristici, guerre in prima linea, crash finanziario delle più importanti banche d'affari. Insomma Obama avrà parecchio da fare: la preoccupazione personale è data dalle aspettative che forse sono troppo superiori a quello che il governo possa materialmente fare in una situazione di tale gravità. Non basteranno infatti i soli investimenti pubblici sulla falsa riga Roosevelt. Ho fiducia però nel popolo americano, ho conosciuto nel mio piccolo campione l'America ed ho fiducia nel loro spirito di sacrificio, nella loro elasticità nell'affrontare il lavoro e i problemi in genere. Ho fiducia nella loro voglia di ripresa.
    Apprezzamento anche al discorso del giuramento, molto profondo...

    Antonino Zichichi

    RispondiElimina
  4. grande prof!!
    come divulghi te nun c'è nisciuno

    RispondiElimina
  5. a) niente, stavo scrivendo della pagina dei commenti ma mentre scrivevo me la hai ri-cambiata cancellando quanto stavo scrivendo in merito

    b) ancora con la solfa del we can... lui ha sempre detto week end, WEEK END... fines settimana ragazzi, questa è l'unica ricetta per un domani radioso... il fine settimana!!!

    RispondiElimina
  6. avrà anche tanto da fare obama binladen, ma non riuscirà mai a farlo male come il suo predecessore.

    e comunque lo ammazzano tra un paio d'anni.

    RispondiElimina
  7. quoto ma secondo me anche prima

    RispondiElimina
  8. cari amici della Cia che ci spiate, il riferimento precedente è a un noto serial televisivo 24 in cui il primo presidente nero degli USA viene asassinato dopo poco tempo dalla sua elezione.

    lo zio tex è innocente e non ha in casa armi, nè comunisti nè bomba atomica, nè attentato....:-))))

    RispondiElimina
  9. ah, Cia, di alla Lia e alle Betta che portino i contorni e il dolce.

    RispondiElimina
  10. servizio segreto magiaro21 gennaio 2009 18:22

    il comunista è carca con la sua corazzata potiomchin!

    RispondiElimina
  11. la differenza tra noi e loro...
    lui giura in mezzo a 2 milioni di persone a -15 i nostri sono rintanati nel parlamento lontani dal resto d'Italia tra termosifoni a mille, panini e prosecco...

    RispondiElimina
  12. in questo blog ci sono le cozze, per le gnocche ce n'è un altro qui vicino...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971