Diario di Guerra



In ricordo dei Caduti di tutte le guerre nella giornata a loro dedicata, un pensiero della nostra Anna sul tema e uno straordinario documento scritto di suo pugno dal nonno materno Silvio .. la prima pagina del suo Diario nel periodo della Grande Guerra contro l' Austria ..

Un pensiero di Anna
Prendo spunto da questa foto che ritrae i nostri genitori ad una delle tante feste dei Combattenti alle quali hanno partecipato nella Numana del dopoguerra, per rivolgere un pensiero a tutti quei giovani che non hanno fatto ritorno a casa... i cui nomi sono scolpiti nella lapide dei Caduti ed un altro pensiero a tutti coloro che sono tornati portando nel proprio corpo segni di ferite o di mutilazioni. Il loro sacrificio possa essere per noi un insegnamento di pace.

Mazzasette, Giovannì de Lallò, Fredu del Canepì, Oslavio, Luciano, Gustu e altri reduci

Il Diario di Guerra di Nonno Silvio
Ti allego anche un piccolo ricordo di famiglia, la prima pagina del diario di guerra del mio nonno materno, rimasto ferito sull'altopiano della Bainsizza, egli ha portato nel suo piede un proiettile incastratosi nell'articolazione della caviglia, che lo ha costretto a zoppicare per tutta la sua vita, dato che non sono mai riusciti a toglierlo. Mi ha lasciato questo diario, che custodiva gelosamente, dal quale traspare tutta la drammaticità della guerra ...

il giorno della partenza nello straordinario ricordo del nonno di Anna
il monumento ai Caduti in Piazza a Numana
la lapide con i nomi dei Caduti
Ringrazio Anna per la consueta e appassionata collaborazione e segnalo altri argomenti correlati che potrete trovare qui nel blog:


Commenti

tra i post più popolari

I paccasassi

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971

Parcheggiare a Numana d'estate

Numana Smeralda

Balleri, curiosi frutti del Conero