Una rara bottiglia …

In questa pagina il Romiti parla della antica fontana della Piazza e oltre a soffermarsi sulla iscrizione posta in essa ci rende partecipi di una vera e propria chicca archeologica .. leggiamo
Nella fontana di Piazza,
In mezzo
Quo lympham viator
puriorem et perennem Iibes
patriae e ruinis jam scatentem
Numanae urbis cives
digniori hoc in loco statuere
Alexandro VII Pont. Max.
Odoardo Cybo ex principibus Massae
Anconae ejusque Status Gubernat
Anno Dni MDCLXIII
Nella seconda riga erroneamente è inciso libas invece di libes
Nella bocchetta di sinistra
ferme exaruit (?) (senza indicazione d’ anno)
ma il bello deve ancora venire .. leggiamo cosa avvenne nel 1927
La fontana che ora si appoggia al fianco destro del Santuario, fino al mese di Aprile del presente anno 1927 faceva spigolo con la facciata del fabbricato del Sig. Emilio Radicioni. Lo spostamento è avvenuto per lasciare più libero l’ accesso alla nuova apertura. Il lavoro fu eseguito della Cooperativa Muratori di Sirolo.
In memoria dello spostamento, a circa due metri dalla vasca, nella vicinanza del tubo di scarico, è stata sepolta una bottiglia con dentro una copia del Giornale d' Italia contenente un discorso dell’on. Mussolini, e una breve memoria del fatto (in data 24 maggio) con le firme del Podestà, del Vice podestà, del Segretario comunale, del Parroco, del Priore e del Ricevitore postale.
Chissà che fine ha fatto? mi piacerebbe sapere se è stata ritrovata, se qualcuno ne è a conoscenza in paese. Sarebbe senz'altro un segno storico, un documento da conservare ed esporre al pubblico nelle sale comunali a testimonianza di un passato nostro e italiano in generale visto che il Giornale d' Italia, nato nel 1901 è stato chiuso nel 1976 con il celebre articolo di fondo "Silenzio si chiude".

Commenti

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971