Incontri ravvicinati … col Fagiano

mi è capitato di imbattermi in un fagiano e devo dire che nella zona del Conero è molto facile, solo che stavolta avevo la videocamera e così ho preso al balzo … il volatile e mi sono avvalso della consulenza di un carissimo amico, profondo conoscitore degli animali e che condivide con loro una .. fluente pelliccia . Sandrotom è il suo nick e diamogli un caloroso benvenuto nel blog 

Scrivere sul Fagiano è veramente esercizio a dir poco superfluo se non addirittura inutile. Tutti ormai conoscono il Fagiano, i suoi colori, le differenze tra maschio e femmina e le sue abitudini. Una volta i fagiani non erano così comuni, ma la loro immissione per la caccia ha reso ricco il territorio ed imbattersi in un fagiano non è più cosa tanto rara.
Il Fagiano è  originario dell’Asia e ne esistono di tante varietà: Colchico – di Boemia – Tenebroso – Versicolore – dal Collare – Mongolia – Formosano – Venerato (gli ultimi tre sono originari della Cina) .
Gli incontri col Fagiano sono frequenti perchè preferisce camminare; vola solo se è costretto o per andare a dormire sulle piante . Le ali sono corte e smussate e sono inadatte per lunghi voli.
Il maschio è  poligamo, possiede un harem di 5-7 femmine (vero!! viste levarsi in volo durante le riprese del video) secondo le possibilità  della zona.
L’alimentazione del Fagiano è composta di erbe – granaglie – bacche (ginepro, lampone, rovo, sambuco, vischio, rosa canina, sorbe) – frutti (ghiande, castagne, uva) – animali (insetti, cavallette,  scarabei, larve, uova di formica, vermi, lucertole e lumache).
I predatori del fagiano sono principalmente l’uomo e tutti i predatori di terra e dell’aria (volpi, faine, martore, falchi, poiane, corvi e cornacchie).
Il fagiano è  un pollo in tutti i sensi e il suo destino, purtroppo per lui, è finire al forno o in pancia ai predatori.
Se non impara presto le astuzie per vivere, come quella di andare a  dormire sugli alberi,  ha vita assai breve  !!!!
 

Commenti

Post popolari in questo blog

I paccasassi

Balleri, curiosi frutti del Conero

Eravamo in 3 milioni nel Settembre 1971